bancomat impazzito

Roba da far uscire pazzi tutti i passanti di un piccolo comune chiamato Montebello in provincia di Vicenza: uno sportello bancomat è andato in tilt e si è messo improvvisamente a sparare banconote da 50 euro in strada.

Ad accorgersi dell’accaduto è stata la guardia giurata di fronte alla banca e, per quello che è riuscita a recuperare, ha raccolto la somma di 1.500 euro uscita dallo sportello difettoso. Non sono ancora chiare le cause dell’espulsione del denaro ma, poiché il bancomat è in strada, potrebbe essere stato vittima di un virus informatico o di furto andato male.

 

Bancomat impazzito lancia banconote da 50 euro in strada

In Veneto non è la prima volta che un bancomat risulti difettoso ed eroghi denaro in più senza motivo, poiché il Giornale di Vicenza racconta di un precedente del 18 settembre di uno sportello che restituiva un importo pari al doppio della cifra richiesta dagli avventori all’ufficio postale di via Libero Benedetti a Galzignano-Padova.

Gli utenti che hanno prelevato il doppio denaro contante avranno pensato a una sorta di miracolo, quando in realtà si trattava di un disservizio, più che un attacco hacker, dovuto alla sbadataggine del personale addetto al caricamento del Postamat. Ad ogni modo, una prima stima degli addetti racconta di un totale di denaro prelevato intorno ai 10 mila euro, di cui la metà regolarmente di proprietà dei correntisti.

Dei 5.000 euro erogati ingiustamente, 3.000 sarebbero già stati riconsegnati dagli stessi utenti al personale dell’ufficio postale, mentre mancano all’appello 2.000 euro. Poste Italiane sta contattando chi ha effettuato i prelievi tramite il numero di serie della carta utilizzata, e non mancherà di avvalersi delle registrazioni video.