Boeing-737-MaxBoeing non riesce a risalire la china dopo essersi portata letteralmente sull’orlo di un precipizio finanziario davvero scosceso. Le sfide per riportarsi in pari con la concorrenza Airbus sono ardue. I competitor tirano un sospiro di sollievo ma i clienti sono ancora seriamente preoccupati dopo gli incidenti aerei che hanno portato alla morte di 346 passeggeri. Responsabile degli incresciosi decessi il Boeing 737 Max, per il quale ne è stata prevista la revisione che, a quanto pare, sembra non stia andando a buon fine. Sorgono nuovi problemi.

 

Boeing 737 Max non convince: nessuno vuole più volare con la compagnia, adesso ci sono nuovi problemi tecnici da risolvere

La società Boeing è da sempre riconosciuta a livello mondiale quale evoluta realtà commerciale del settore aeroportuale. Ma ciò che è avvenuto negli ultimi tempi ha ridimensionato la fiducia nel brand a causa di incidenti mortali che hanno riempito gli spazi di telegiornali, radiogiornali e testate giornalistiche attive in tutto il mondo.

Causa di questo aumento dell’interesse sono stati i problemi del sistema MCAS utilizzato per la funzione anti stallo dei velivoli. Una errata progettazione tecnica dovuta a sensori difettosi è costata piuttosto cara in termini di vite. La non corretta interpretazione dei dati ha causato la caduta del 737 Max dovuta al non corretto contro bilanciamento della spinta sul motore. Il mancato intervento ha generato una situazione incontrollabile di cui conosciamo già il seguito.

Non si dice affatto preoccupato il CEO della compagnia che, in una sua recente intervista, afferma di riuscire a ribaltare la situazione garantendo i dovuti accorgimenti tecnici di sicurezza. Nonostante questo il declino commerciale e finanziario della compagnia prosegue dopo la scoperta di problemi di nuova fattura relativi a lamelle e chip difettosi che lasciano nuovi spazi ad imminenti e raccapriccianti pericoli. Nessuno vuole più volare con Boeing. La fiducia va progressivamente svanendo.