fortnite

Sì, Epic è consapevole del fatto che i suoi giganti MECH automi stanno inasprendo i conflitti tra i giocatori di Fortnite, ed infatti ha già una soluzione (almeno per il pubblico competitivo) nel tentativo di ristabilire l’ordine tra le file di commenti negativi.

Gli sviluppatori hanno ridotto drasticamente il rapporto di spawn per il B.R.U.T.E. nelle playlist Arena e Torneo, con delle probabilità che diventano sempre più sottili ogni volta che la tempesta (aka il cerchio) si restringe. Prima lo spawn dei MECH era garantito per questioni di statistiche: da due a quattro mech all’inizio della partita. Mentre ora c’è una probabilità del 21,5% ed appariranno da uno a tre B.R.U.T.E. I round successivi non avranno mai più del 44 percento di probabilità di generare mech e il tasso precipita dal 50 al 10 percento a partire dalla quarta tempesta.

 

Un update voluto più dai giocatori che dalla società

Epic ha dichiarato che “continuerà a monitorare” l’effetto del cambiamento in vista dell’evento Champion Series del prossimo fine settimana. Non è chiaro se ci saranno cambiamenti che accompagneranno il gameplay quotidiano.

Non ci vuole un genio per capire perché Epic ha deciso di ridimensionare in questo modo le cose. I robot da battaglia si muovono rapidamente, infliggono danni enormi e riescono a subire un’enorme quantità di colpi. Inoltre, una cosa è se perdi contro un B.R.U.T.E. in una partit casuale, ma è completamente differente se si sta giocando in una modalità classificata in cui ogni passo che si fa, conta. Anche se questo non è proprio un vero ridimensionamento  dei mech (che richiederebbe un bilanciamento del gioco più complesso), è almeno un inizio.