Amazon

La piattaforma di e-commerce più famosa al mondo, Amazon, in questi giorni festeggia 25 anni di vita. Miliardi di utenti utilizzano il sito e probabilmente non sanno da cosa è nato il colosso che è ora.

La maggior parte degli utenti sono abituati a cliccare il prodotto che desiderano e riceverlo a casa propria, ma ogni tanto è bello anche scoprire i dettagli e aneddoti che fanno di un’azienda quello che è ora. Scopriamo i dettagli di cosa ha portato Amazon al successo.

 

Amazon: primi 25 anni

Pensate che il fondatore dell’azienda, Jeff Bezos, si è trasferito all’età di circa 30 anni a Seattle e diede vita ad una compagnia che vendeva libri. Il suo obiettivo era molto ambizioso, voleva riuscire a spedire i propri libri in tutto il mondo. Dopo qualche anno iniziò a vedere qualche utile e finalmente decise di aprire il marketplace e nel giro di circa 10 anni il fatturato arrivò a 100 miliardi di dollari. Bezos come nome inizialmente scelse Cadabra, ma uno dei suoi consulenti gli fece cambiare idea perché il nome scelto era tristemente simile a “cadaver”.

Leggi anche:  Amazon: i migliori prezzi e le offerte con codici sconto

Il nome Amazon è nato dal Rio delle Amazzoni, perché Bezos voleva che la sua compagnia diventasse imponente proprio come questo fiume. Il logo attuale invece e soprattutto la linea curva arancione posta sotto il nome, da tanti considerata una specie di sorriso, non è posta casualmente sotto la A e sotto la Z. Infatti i clienti possono trovare qualsiasi cosa sul marketplace, dalla A alla Z. Il primo ufficio, proprio come Apple e Google, era molto piccolo, con il logo disegnato con una bomboletta spray. Pensate che Bezos da un piccolo ufficio a Seattle, con l’obiettivo di vendere libri in tutto il mondo, è riuscito a creare una macchina da soldi.