Facebook

Nelle ultime ore quasi tutti i media americani stanno riportando una notizia davvero terribile che riguarda il social network Facebook. Questa volta, per fortuna, non si tratta di un altro scandalo sulla privacy.

Il problema però non è da sottovalutare, dato che ben 4 strutture del quartier generale sono state evacuate per delle buste contenenti gas sarin. Scopriamo insieme tutti i dettagli della vicenda.

 

Facebook: quartier generale invaso dal gas sarin. Cosa è successo?

Proprio oggi abbiamo parlato di uno sciopero indetto dal co fondatore di Wikipedia dai social network, che dovrebbe interessare le giornate del 4 e 5 luglio. Qualche ora fa, i media americani hanno iniziato a parlare di un’evacuazione al quartier generale del colosso di Menlo Park. Inizialmente hanno tutti pensato ad una prova generale, fino a quando non si è scoperto il contrario.

Quattro strutture del quartier generale di Facebook, nella Silicon Valley, sono state evacuate perché alcune buste sono risultate, dopo vari test, positive al gas sarin, molto pericoloso se respirato. Fortunatamente l’azienda ha subito comunicato che al momento nessun dipendente è stato contagiato da questo “attentato“.

Non possiamo al momento parlare di attentato dato che non sappiamo ancora con precisione come è andata la vicenda. Sicuramente però possiamo intuire che il gesto è partito da una o più persone che ce l’hanno con la piattaforma per qualche motivo. Che sia un problema legato alla privacy? tallone d’Achille della piattaforma negli ultimi mesi. Ovviamente vi terremo informati non appena scopriremo qualcosa di più concreto. Al momento nemmeno Mark Zuckerberg ha rilasciato alcuna dichiarazione.