Amazon

Ormai siamo tutti a conoscenza di chi è Jeff Bezos, oltre ad essere l’uomo più ricco al mondo, è anche il fondatore ed amministratore delegato del colosso di e-commerce Amazon.

Bezos, come riportano anche le più importanti testate mondiali, è riuscito a vincere un’ennesima battaglia che riguarda la piattaforma. Ha ottenuto provvisoriamente il diritto di avvalersi del dominio internet “amazon”. Scopriamo tutti i dettagli.

 

Jeff Bezos vince la battaglia per il dominio internet “amazon”

La vicenda incominciò quando, ben otto governi dell’America del Sud, hanno rivendicato il diritto di utilizzare il nome “amazon” in virtù dell’omonima Foresta Amazzonica, amazon in inglese, presente nei propri territori. Nelle ultime ore, l’ente preposto a supervisionare i protocolli e gli indirizzi web, l’Internet Corporation for Assigned Names and Numbers, si è schierato a favore del colosso di Seattle.

La disputa è durata moltissimi anni e, finalmente, oggi abbiamo ottenuto una risposta. L’accordo raggiunto prevede di garantire nove domini a scopi commerciali per “evidenziare la cultura e l’eredità della regione“, all’associazione Amazon Cooperating Treaty Organisation (ACTO). Quest’ultimi non avranno però il diritto di veto sui nomi scelti da Amazon, perché farlo “darebbe oro l’autorità di decidere su nuovi prodotti e servizi Amazon ancora non lanciati”, parole di Icann.

Leggi anche:  Amazon: nuovo videogame per motivare i propri dipendenti

Jeff Bezos, durante i negoziati che hanno successivamente portato all’accordo, avrebbe offerto ai governi di Brasile e Perù, Kindle ed i servizi di Amazon Web Services per un valore di 5 milioni di dollari. Ad oggi, la decisione dell’Icann ha consolidato ancora di più la forza di una delle aziende più potenti, e allo stesso tempo criticate, al mondo.