Instagram

La piattaforma Instagram ha deciso di prendere provvedimenti, come stanno facendo anche altri social network, per combattere la disinformazione. Inizierà con il nascondere dai risultati di ricerca tutti gli hashtag e i post che hanno come argomento informazioni false sui vaccini.

La storia dei vaccini va avanti da molti anni, quasi metà della popolazione è a favore e il resto è contro. Si tratta di un pensiero personale di ogni persona in Italia, però la piattaforma vuole oscurare tutte le informazioni false che li riguardano. Scopriamo i dettagli.

 

Instagram bloccherà i post sui vaccini

A partire da ieri 9 maggio 2019, la piattaforma ha iniziato a bloccare l’accesso agli hashtag che fanno risultare informazioni sbagliate, progettate proprio per cercare di dissuadere le persone dal vaccinarsi o dal vaccinare i propri figli. La piattaforma ha annunciato questa decisione durante il suo evento stampa, tenutosi giovedì a San Francisco.

Leggi anche:  Whatsapp lascia definitivamente alcuni smartphone: ecco perché

La piattaforma esaminerà ogni post che viene rimosso a causa della violazione delle politiche di disinformazione e utilizzerà l’apprendimento automatico per capire quali hashtag ne sono associati. Se uno di questi hashtag fosse legato a diversi post inerenti la disinformazione, verrà automaticamente bloccato.

L’azienda ha anche in programma di introdurre un messaggio pop-up per tutte le persone che vanno ricercando informazioni sui vaccini, per fare in modo che possano scegliere solo le informazioni di alta qualità. Questo lavoro, che ha come obiettivo combattere la disinformazione sui vaccini, è ancora nelle sue fasi iniziali, di conseguenza gli utenti per un certo periodo continueranno a trovare post inerenti al no-vax.