iPhone

L’azienda Apple ha comunicato da pochi giorni i risultati del suo secondo trimestre fiscale 2019, che corrisponde ai mesi di gennaio, febbraio e marzo 2019. Il bilancio vede ancora calate le vendite di iPhone.

Già dopo i dati del primo trimestre, le vendite di iPhone non stavano andando bene, o per lo meno sotto le aspettative degli analisti. L’azienda di Cupertino, anche se prevedeva dei risultati del genere, non ha smesso di sperare per un cambiamento.

 

Apple: vendite di iPhone ancora al ribasso nel secondo trimestre

Il bilancio in questione è caratterizzato da utili e ricavi diminuiti su base annua, rispettivamente pari a 11.56 e 58.02 miliardi di dollari con una perdita del 16 e 5%. I ricavi generati dalle vendite di iPhone pari a 31 miliardi di dollari continuano a calare, registrando una perdita del 17% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, nonostante continuino a rappresentare oltre la metà dei ricavi totali.

Le voci che invece, inaspettatamente sono convincenti riguardano i servizi, che hanno fatto segnare un nuovo massimo storico, generando ricavi per 11.45 miliardi di dollari. Ovviamente non possiamo non nominare anche gli accessori e gli indossabili, che da soli hanno generato ricavi poco inferiori alle vendite dei Mac. Nota molto positiva anche quella che riguarda gli iPad, che ha registrato una crescita più importante rispetto a quella degli ultimi sei anni.

Leggi anche:  Apple incolpa Intel per le vendite di Mac diminuite del 5%

Il CEO di Apple, Tim Cook, o Tim Apple come direbbe Trump, ha così commentato i dati del secondo trimestre: “I nostri risultati del trimestre di marzo mostrano la continua forza della nostra base installata di oltre 1,4 miliardi di dispositivi attivi avendo stabilito il record di sempre per i servizi, e mostrano anche il forte slancio della nostra categoria Wearables, Home e Accessori, che ha stabilito un nuovo record per il trimestre di marzo. Abbiamo realizzato la nostra più forte crescita iPad in sei anni e siamo più che mai entusiasti della nostra pipeline di hardware, software e servizi innovativi“.