WhatsApp: truffa con credito residuo rubato agli utenti TIM, Iliad, Vodafone e Wind Tre

E’ passato quasi un mese da quel mercoledì di metà marzo in cui è andato in crash tutta la galassia di Facebook. Lo scorso 14 marzo Facebook insieme ad Instagram ed a WhatsApp era praticamente inaccessibili. Gli utenti sono rimasti a dir poco basiti da questa anomalia. Il malfunzionamento, infatti, ha portato ancora una volta l’attenzione sui problemi di affidabilità dei grandi network di internet.

 

WhatsApp, circolano ancora le versioni beta della chat che cancellano le foto

problemi legai a WhatsApp nelle ultime settimane sono in costante aumento. Al di là del  crash di cui abbiamo parlato (l’episodio è infatti un unicum da non prendere totalmente in considerazione), sulla chat di messaggistica continuano fastidiosi bug presenti sulle versioni beta. Dopo giorni dall’accaduto sono ancora in circolazione le versioni della chat numero 2.19.61 e 2.19.65.

Leggi anche:  Whatsapp e Telegram sconfitti da un app che funziona senza connessione

Chi ha scaricato o chi scarica sul proprio device queste versioni della piattaforma ha avuto o avrà a che fare con anomalie piuttosto fastidiose per l’invio di materiale multimediale. La chat, infatti, di sua spontanea volontà va a cancellare tutti i file multimediali inviati all’interno di una conversazione.

Il meccanismo è molto semplice: foto, video e altro genere di allegati spariscono dalla conversazione nel momento stesso dell’invio. Così facendo, l’interlocutore non avrà mai a sua disposizione il materiale inviato. Per fortuna, i file multimediali non vengono cancellati in maniera definitiva dalla memoria del smartphone. Gli sviluppatori WhatsApp si erano impegnati in un intervento veloce, ma la risoluzione del bug ancora non è del tutto completa.