apple-carta-di-credito-iphone

Un nuovo rapporto del Wall Street Journal ha rivelato una nuova partnership tra Apple e il gigante bancario Goldman Sachs per lanciare una carta di credito con caratteristiche speciali per iPhone.

L’obiettivo è quello che la carta faciliti una migliore integrazione con l’app Apple Wallet che, a sua volta, consentirà una migliore gestione delle risorse e delle spese dell’utente. Fonti che hanno familiarità con l’associazione hanno riferito al WSJ che i test delle carte inizieranno nelle prossime settimane.

 

Nuove prospettive

All’inizio dell’anno, il gigante di Cupertino ha annunciato un calo considerevole delle vendite di iPhone nell’ultimo trimestre del 2018, che ha sottolineato l’interesse dell’azienda a concentrarsi sui suoi prodotti esistenti e sui nuovi servizi che arriveranno quest’anno – come il servizio di streaming di video e notizie che potrebbero essere annunciati a marzo.

Da parte sua, Goldman Sachs potrebbe ricevere benefici dagli utenti Apple, che altrimenti non avrebbero bisogno di rivolgersi alla società finanziaria per servizi bancari personalizzati. In precedenza, Goldman Sachs ha annunciato una partnership con Barclayscard per il lancio di una carta di credito che offriva premi ai clienti in base alle spese sostenute nell’App Store.

Leggi anche:  Google ha scoperto diversi difetti di iPhone e Apple non se ne occupa ancora

Il cash back rate della carta sarà del 2% e consentirà agli utenti di impostare limiti di spesa e tenere traccia dei loro guadagni. L’app compatibile con la carta di credito avrà lo scopo di incoraggiare l’utente a pagare i propri debiti e gestire il proprio reddito.

Nel maggio del 2018, sono state pubblicate le prime indiscrezioni sul lancio di questa carta che, secondo il WSJ, potrebbe raggiungere gli utenti quest’anno e in seguito il suo utilizzo sarà consentito a richiedere prestiti personali, patrimoniali e altri prodotti. Al momento, Apple non ha rilasciato una dichiarazione ufficiale su questo rapporto.