Xiaomi MI AI Speaker

Nel corso degli ultimi anni si è cercato di trovare diverse soluzioni alternative all’utilizzo del notch sugli smartphone, in modo da avere la maggior percentuale di schermo sul dispositivo. Tra queste soluzioni, quella più in voga attualmente sembra essere l’implementazione di una selfie camera pop-up. A quanto pare, anche l’azienda cinese Xiaomi potrebbe decidere di adottare questa soluzione in futuro.

 

Xiaomi presenterà uno smartphone con selfie camera pop-up?

Diverse note aziende cinesi hanno deciso di adottare la soluzione di una fotocamera anteriore a scomparsa per poter sostituire l’utilizzo del notch superiore. Tra queste, la prima in assoluto è stata Vivo con il suo top smartphone, il Vivo Nex. Fra pochissimi giorni, poi, l’azienda presenterà ufficialmente il nuovo Vivo V15 Pro, dotato anch’esso di una selfie camera con meccanismo pop-up. Poi ci sarà anche Oppo che a breve dovrebbe presentare sul mercato il nuovo Oppo F11 Pro con una fotocamera anteriore a scomparsa.

A quanto pare, però, queste aziende non saranno le uniche che proporranno smartphone di questa tipologia. Wang Teng Thomas, Product Director di Xiaomi, ha infatti dichiarato sul noto social cinese Weibo che l’azienda potrebbe effettivamente presentare uno smartphone dotato di una selfie camera con meccanismo pop-up in futuro.

Leggi anche:  Xiaomi CC9, il nuovo smartphone includerà i Mimoji

Il Product Director di Xiaomi, però, ha sottolineato che questo avverrà solo se ci sarà l’effettiva richiesta da parte degli utenti. In pratica, l’azienda cinese Xiaomi vuole essere certa che questa soluzione alternativa al notch possa effettivamente piacere al suo pubblico di utenti.

Vi ricordiamo, infatti, che Xiaomi ha già proposto sul mercato una valida alternativa all’implementazione del notch con il suo ultimo flagship Xiaomi Mi Mix 3. Quest’ultimo, infatti, dispone di un meccanismo slider per nascondere o far apparire la fotocamera anteriore all’occorrenza garantendo, così, un rapporto screen-to-body pari quasi al 100%.

L’azienda cinese Xiaomi vuole dunque analizzare meglio la situazione, per capire se possa essere utile o meno proporre sul mercato un’altra alternativa all’implementazione del notch, oltre a quella già proposta con il suo Xiaomi Mi Mix 3.