L’App Store di Apple ha generalmente avuto meno problemi di sicurezza rispetto a Google Play Store. Ciò non ha impedito, però, ad alcune app di “scivolare” ed imbattersi in qualche malware. I ricercatori di sicurezza di Wandera hanno infatti scoperto 14 giochi sospetti, che si sono poi rivelati tutti comunicanti con lo stesso server.

Il server in questione veniva utilizzato per controllare il malware Golduck per Android. Mentre queste app apparivano innocue, essere includevano annunci pubblicitari. Questo significa che sarebbe stato possibile utilizzare gli annunci per indurre gli utenti a concedere l’autorizzazione per il malware installato all’esterno dell’App Store.

Apple sta già rimuovendo le app dal suo store

Apple, come al solito, non ha commentato l’accaduto e non ha chiarito nessun dubbio sulle app. Tuttavia l’accesso alle app segnalate dai ricercatori di Wander è ora limitato. Erano ancora visibili su App Store, ma erano elencati come non disponibili negli Stati Uniti.

Leggi anche:  Apple permette ora di regalare acquisti in-app ad altri utenti

È relativamente facile per Apple affrontare un incidente come questo; alla società basta infatti rimuovere le app dal suo store. Tuttavia, questo potrebbe permettere ai creatori delle app di causare un numero significativo di potenziali vittime se decidessero di spingere il malware. Sensor Tower stima che le 14 app siano state scaricate quasi 1 milione di volte.

Dunque le app in questione sono state scaricate su quasi 1 milioni di dispositivi Apple. Sono molte le potenziali infezioni, anche se solo una parte di quel gruppo tocca i collegamenti con il malware. Tutto sommato, i risultati sono un altro promemoria per scaricare solo quelle app di cui ti puoi fidare. Anche se, generalmente, Apple è sempre stata brava a stanare applicazioni pericolose sul suo store.