furti online
I cyber-criminali non smettono mai di diffondere tentativi di frode online che minacciano la sicurezza dei clienti di Poste Italiane e dei titolari di vari conti correnti. Gli strumenti più utilizzati per attuare questi veri e propri furti online, che causano la perdita dei dati e del denaro, sono le email e gli SMS. Negli ultimi tempi, però, i malfattori hanno ideato una vera e propria tecnica inconfondibile che sfrutta anche Social, app di messaggistica istantanea e telefonate.

Truffe online: ecco come si diffondono i tentativi di frode online che attaccano gli utenti!

Gli hacker soliti diffondere tentativi di frode online sfruttano perlopiù la posta elettronica, infatti, sono numerosi gli utenti che ricevono comunicazioni fraudolente tramite email. Non è da escludere però la possibilità di ricevere SMS fittizi direttamente sul proprio smartphone o richieste ambigue tramite telefonate. I furti online avvengono ormai tramite mezzi sempre più evoluti che seguono di base sempre la stessa struttura così composta.

Leggi anche:  PostePay fra truffe e novità, basta un click per svuotare la carta

Tutto ha inizio tramite una comunicazione fittizia che fornisce informazioni fraudolente che preoccupano le potenziali vittime. A tali informazioni segue la richiesta dei dati della vittima. Successivamente, invitata ad utilizzare un link d’accesso rapido ad un sito clone per ripristinare i propri dati. Una volta effettuati tali procedimenti il sito fraudolento invia tutti i dati ai malfattori consentendo dunque l’accesso al conto in modo illecito.

Che arrivi tramite email, SMS, una telefonata o qualsiasi altri mezzo, quindi, non fa la differenza. Tutti devono fare attenzione alle comunicazioni che richiedono informazioni sospette e che hanno lo scopo di raggirare ogni utente così da evitare di ritrovare il proprio conto vuoto.