L’istituto Wyss dell’Università di Harvard per l’ingegneria e il SEAS hanno creato un nuovo robot in miniatura simile a un insetto. Il robot è progettato con piedi “appiccicosi” per permettergli di arrampicarsi sulle superfici. Chiamato Harvard Ambulatory Micro-Robot with Electroadhesion (HAMR-E), il mini-robot è stato progettato per salire all’interno dei motori a reazione a fini di ispezione.

Secondo l’università, Rolls-Royce ha contattato l’Harvard Microrobotics Lab per sviluppare un micro-robot in grado di arrampicarsi all’interno di motori a reazione. L’idea è che il macchinario contenga migliaia di componenti, rendendo le ispezioni un processo lungo e noioso che comporta lo smantellamento fisico dell’unità.

Il Robot deve essere ancora perfezioanto

Mini robot come HAMR-E potrebbero potenzialmente ridurre la quantità di smontaggio e il tempo necessario per ispezionare questi motori. Il robot misura solo 4,5 centimetri di lunghezza e pesa poco più di un grammo. I suoi piedini “appiccicosi” gli permettono di arrampicarsi su tipi diversi di superfici.

Leggi anche:  Google fa un passo indietro nel mondo della robotica

A differenza della maggior parte degli altri robot da arrampicata, HAMR-E è in grado di arrampicarsi a testa in giù oltre che sulle superfici verticali. Ciò è reso possibile, in parte, da piedini adesivi con elettrodi di rame isolati e campi elettrici che possono essere accesi e spenti. Poiché i piedi del robot si flettono, esso è in grado di gestire anche superfici irregolari e curve.

Un video mostra lo stile speciale di camminata del robot. Il robot si assicura che i tre piedini siano saldamente in posizione in ogni momento. Se dovesse sollevare due o più gambe contemporaneamente, sarebbe troppo pesante per aggrapparsi alla superficie. Finora, il robot è stato testato con successo in una sezione di “inverted jet engine”, ma sono in corso ulteriori perfezionamenti.