In questo periodo dell’anno, Marte ha tanti elementi interessanti da osservare, specialmente quello che si vede in questa immagine recentemente pubblicata dall’orbiter dell’ European Space Agency’s Mars Express. L’immagine mostra il cuore gelido del cratere di Korolev. La foto è una delle poche fotografie inviate dagli esploratori robot di Marte sulla Terra durante le festività natalizie.

Il cratere di Korolev si è formato nel passato turbolento di Marte, quando un altro oggetto si è schiantato nelle pianure settentrionali del pianeta. La ferita lasciata è larga cinquanta miglia e profonda più di un miglio. Polvere e ghiaccio si sono lentamente accumulati, unendosi in un ghiacciaio. Questo ha quasi riempito il buco lasciato dalla collisione avvenuta tanto tempo prima.

Marte entusiasma tutti con il cratere Korolev

L’Agenzia spaziale europea definisce il cratere una “trappola fredda”, dove l’aria che si muove sopra il ghiaccio gelido viene raffreddata. Si crea così una sorta di barriera fredda tra il ghiaccio all’interno del cratere e le parti più calde dell’atmosfera. E tutto ciò accade anche in estate.

Questa non è la prima volta che il cratere di Korolev viene ripreso. La NASA ha scattato qualche immagine sulle nubi marziane nel 2003. Nell’aprile di quest’anno, una delle prime immagini catturate dall’ESA Trace Gas Orbiter è stata una splendida ripresa del bordo del cratere.

Le ultime immagini del cratere Korolev sono composte da cinque diverse immagini scattate da Mars Express e sono state rilasciate per commemorare il 15 ° anniversario dell’arrivo della sonda su Marte.

Più recentemente, il lander InSight della NASA si è posizionato sul suolo marziano con successo il mese scorso. Questa è la prima volta che un sismometro – che misura tremori nel pianeta – è stato schierato su Marte. I ricercatori non vedono l’ora di mettere le mani sui dati che questo strumento invierà.