credito residuo

I clienti di TIM, Vodafone, Wind e Tre hanno un problema che li affligge: il credito residuo che viene svuotato. Da tot euro sul conto si passa ad averne zero ed in alcuni casi anche meno! Ma com’è possibile? La risposta è solo una: servizi a pagamento. 

Come ben noto a tutti quanti, una volta capitava che si attivassero e si ricevesse una bel messaggio tipo “grazie per aver scelto *** il costo settimanale è di ** euro” e per disattivare si dovevano inviare messaggi o collegarsi a siti noti per disdire abbonamenti e sottoscrizioni mai richiesti. Ad oggi, invece, non si ricevono neanche questi sms lasciando nel baratro i clienti.

Ma veniamo al dunque: com’è possibile che vengano attivati degli abbonamenti senza mai averli richiesti? Questo rimane ancora un dubbio, ma una cosa è certa: è una pratica illegale. Ciò che vi possiamo dire è che i principali clienti si sono accorti di queste attivazioni dopo aver visitato determinate pagine o aver cliccato articoli sospetti su Facebook. Conviene, quindi, aver un occhio di riguardo in queste occasioni.

Leggi anche:  Clienti TIM, Wind Tre e Vodafone: fate attenzione alle truffe che svuotano il credito

Per evitare a fondo il problema, vi è un’altra soluzione, ovvero quella di richiede il blocco totale. Al fine di ottenerla è necessario contattare il servizio clienti di TIM, Vodafone o Wind e Tre e richiederlo, vi segnaliamo che è gratuito. Nel caso in cui abbiate notato che un servizio indesiderato è attivato sul vostro numero, in questo caso potrete richiedere anche la disattivazione di quest’ultimo. Per quanto riguarda il rimborso, invece, è necessario che non siano passate 24 ore dall’attivazione, per ottenerlo.