Pokémon GO attaccato da Follow JC Go

Partiamo con ordine, Pokémon Go è un’applicazione free to play pubblicata nell’estate del 2016. Questo gioco si basa su una realtà aumentata geolocalizzata con il GPS e ciò vuol dire sostanzialmente che usando l’applicazione durante le nostre passeggiate potremmo incontrare e catturare tutti i Pokémon che abbiamo amato da bambini. Questo meccanismo di gioco, oltre che al GPS, sfrutta anche la fotocamera del nostro smartphone perché è necessario inquadrare il Pokémon per poterlo catturare e racchiuderlo nel nostro pokédex virtuale.

Le modalità di gioco poi non si limitano a questo perché è possibile conquistare le palestre, ovvero luoghi che nella realtà non sono altro che edifici pubblici, grazie alle sfide con altri allenatori. Insomma, una semplice idea che due anni fa scatenò un successo incredibile tra i giovani e non che conta più di 30 milioni di download complessivi.

Ora, dato il grandissimo successo ottenuto da Pokémon Go, non è strano che qualcuno cerchi di ricalcare le sue orme. Infatti, da qualche giorno è stata lanciata dal Vaticano questa nuova applicazione, Follow JC Go, dove “JC” sta ovviamene per Jesus Christ.

Follow JC Go nasce principalmente in occasione della GMG, ovvero della Giornata Mondiale della Gioventù, un incontro internazionale che raccoglie tutti i giovani cattolici e che quest’anno si terrà a Panama dal 22 gennaio al 27 gennaio 2019.

L’idea di fondo è sostanzialmente la stessa di Pokémon Go, una volta scelto il nostro personaggio non dovremo fare altro che passeggiare, incontrare e “catturare”, se così vogliamo dire, santi, beati e varie figure bibliche.  Anche il meccanismo rimane invariato, basterà infatti sfruttare il GPS e la realtà aumentata ci farà immergere in questo mondo fatto di preghiera e santi.

Leggi anche:  Pokemon: ora è possibile catturare i Pokemon leggendari nei McDonald's di tutta Italia

Il Vaticano copia Pokémon GO con Follow JC Go

Continuano poi le similitudini con Pokémon Go, infatti vagando per la città sarà possibile aumentare tre valori, ovvero livello di idratazione, preghiera e alimentazione grazie a degli oggetti che troveremo sparsi.

Nel gioco, inoltre, così come in Pokémon Go, sarà possibile accumulare delle monete, chiamate “denarios” grazie ad alcuni semplici modi: donare in beneficenze, guardare delle pubblicità oppure cercarli direttamente all’interno della mappa.

Insomma, a questo punto viene spontaneo chiedersi se anche Follow JC Go raggiungerà le cifre da capogiro ottenute da Pokémon Go. Sicuramente non mancheranno le polemiche intorno a questa simpatica applicazione che qualcuno potrebbe confondere come qualcosa di puramente blasfemo. Dall’altro lato è comunque apprezzabile il tentativo della Chiesa di rimanere al passo con i tempi.

Se avete letto fino a questo punto e siete stati catturati dalla curiosità allora è necessario dire che per il momento questo bizzarro gioco è disponibile su Android e iOS solo in Spagna ma non temete presto sarà scaricabile anche in Italia. Nel caso non riusciste ad aspettare allora sappiate che il gioco funziona comunque in Italia ma bisognerà avere un po’ di dimestichezza con lo spagnolo.