aggiornamento facebook Lite

Il social network Facebook e la privacy non stanno andando molto d’accordo negli ultimi mesi. Lo scandalo Cambridge Analytica di qualche mese fa ha dato il via ad una serie di problematiche che sono sfociate nella grande falla di sicurezza delle ultime settimane.

Il programma televisivo “Le Iene” ha mostrato quanto sia facile spiare un profilo del social network, nonostante abbia tutte le impostazioni per la privacy al massimo. Ecco tutti i dettagli.

 

Facebook: tutti possono spiare il nostro profilo

Durante la puntata di domenica 14 ottobre de “Le Iene” è stato mostrato un servizio che spiega che è possibile spiare un profilo Facebook, nonostante sia impostata al massimo la privacy. La iena Matteo Viviani ha incontrato un ragazzo che è stato in grado attraverso dei piccoli trucchi, di sapere tutte le informazioni private del profilo della iena, nonostante fosse impostata la privacy al massimo.

Leggi anche:  Facebook e le fake news: la parola "gratula" sta spopolando sul social

Il ragazzo è infatti stato in grado di vedere foto con dei tag sugli altri profili, luoghi che ha visitato e anche i like o commenti messi. L’esperto di informatica Stefano Fratepietro ha affermato: “Ad oggi manca completamente un’opzione tale per cui un utente decide di non voler comparire neanche nei post degli amici“.

Ovviamente l’inchiesta non è finita qui e Matteo Viviani ha dichiarato di voler andare più a fondo nelle prossime puntate. Lo stesso esperimento è stato fatto anche con il profilo di Giulio Golia e Veronica Ruggeri. In entrambi i casi sono riusciti a scovare ogni informazioni che quest’ultimi reputavano privata.