Instagram: i nostri dati vengono venduti continuamente? Dimessi i co-fondatori dell'app

Instagram sta attualmente testando una funzione che gli consentirà di condividere i dati sulla posizione con Facebook, anche quando l’utente non sta utilizzando l’app. Il problelema lo segnala la ricercatrice Jane Manchun Wong tramite TechCrunch.

L’opzione, consentirebbe al sistema di “creare e utilizzare una cronologia di posizioni precise aiutando ad esplorare ciò che ti circonda, ottenendo così annunci più pertinenti per migliorare Facebook.” Inoltre, un fattore importante da analizzare è la questione del tracking sempre attivo. Infatti, anche con l’app chiusa, il servizio segnalerà la posizione ugualmente.

La scoperta della funzione giunge poche settimane dopo che i co-fondatori di Instagram hanno presentato le dimissioni dalla società, secondo quanto riferito dal coinvolgimento del CEO di Facebook Mark Zuckerberg.

 

Non è la prima volta che i dati vengono usati per altri scopi

Nel 2016 la società ha annunciato che avrebbe condiviso i dati degli utenti tra WhatsApp e Facebook per offrire suggerimenti migliori per gli amici. La pratica è stata successivamente bloccata nell’Unione Europea grazie alla legislazione GDPR, anche se il CEO e co-fondatore di WhatsApp ha lasciato in seguito alcune preoccupazioni sulla privacy dei dati.

Leggi anche:  Il governo inizierà a stabilire quanto tempo stare sui social media

In una dichiarazione a TechCrunch, un portavoce di Facebook ha confermato che non vi era alcuna garanzia che la funzione avrebbe visto un ampio rilascio. “Lavoriamo spesso su idee che potrebbero evolvere nel tempo o, in definitiva, non essere testate o rilasciate. Instagram attualmente non memorizza la Cronologia delle posizioni. Terremo aggiornati le persone con eventuali modifiche alle nostre impostazioni di localizzazione in futuro.

Secondo quanto riferito, anche Facebook sta testando una nuova mappa per vedere le posizioni degli altri utenti, in modo simile a quanto già offerto da Snapchat. La condivisione dei dati di Instagram potrebbe fornire punti dati aggiuntivi per potenziare questa funzionalità, fornendo a Facebook più informazioni per indirizzare meglio i propri annunci.