spotify

Da quando Spotify è diventata a pagamento, diversi utenti si sono ritrovati in serio disaccordo. C’è comunque un metodo con il quale si può avere Spotify gratis e senza infrangere la legge utilizzando, per giunta, l’app ufficiale.

Come sappiamo, Spotify è l’app per l’ascolto di musica online più diffusa sul pianeta e ha due servizi: uno gratuito con forti limitazioni d’uso e uno premium che offre una larga serie di vantaggi a soli 9,99 euro al mese.

Il nocciolo della questione è proprio nella versione premium, perché in tanti pensano che sia ingiusto pagare quell’abbonamento. Eppure c’è un modo per condividere i costi con familiari o amici, tale da ridurre il prezzo del servizio quasi a zero.

 

Spotify for Family: condividere è la chiave per risparmiare denaro

Spotify for Family è una versione alternativa dell’app, ideale per chi non vuole rinunciare all’ascolto di musica illimitata, senza la fastidiosa pubblicità. La nuova offerta correlata abbassa incredibilmente i costi se si condivide l’account premium tra persone che abitano allo stesso indirizzo. Rispetto al normale account, il prezzo sale leggermente a 14,99 euro al mese. Spotify for Family ti garantisce i privilegi della sua forma premium e li divide con l persone che vivono sotto il tuo stesso tetto.

È possibile pagare una sola quota di 14,99 euro al mese per avere premium in tutta la casa. Non importa che siano familiari o amici, l’unico vincolo è che abbiano la stessa residenza. Si può condividere l’account con un massimo di cinque persone, dunque le spese dell’abbonamento saranno divise per sei: vale a dire che il costo pro capite è di 2,50 euro circa. Avere Spotify per questa cifra così piccola diventa tutta un’altra storia.

Leggi anche:  Spotify celebra i suoi primi dieci anni: festeggiamenti a suon di “Decade of Discovery”

I requisiti per creare o aderire a un piano Family esistente sono sempre gli stessi: vivere allo stesso indirizzo e avere più di 18 anni, oppure averne almeno 13 e il consenso di un genitore.

Cliccando su Family, il titolare dell’abbonamento può aggiungere i membri della condivisione. Non è possibile cambiare chi paga il piano ma solamente i suoi partecipanti. Per avere Spotify completamente gratis, chi ha la responsabilità dell’account può far pagare agli altri membri 3 euro anziché 2,50 e così la sua quota non dovrà versarla. Per quanto riguarda il pagamento ogni mese arriverà una singola fattura al titolare dal valore costante di 14,99 euro.

Spotify fo Family offre dunque un totale di tre vantaggi. Innanzitutto, per la condivisione non c’è bisogno di vincoli di parentela a dispetto del nome dell’offerta. Poi, essendoci la possibilità di creare account separati ma con gli stessi privilegi, ognuno dei sottoscrittori può gestire autonomamente la propria musica senza interferire con le playlist degli altri. Infine, chi passa a Spotify for Family da un account gratuito non perderà neanche una canzone della sua musica sin qui ascoltata.