iliadI nuovi clienti Iliad che hanno effettuato la portabilità del proprio numero verso l’operatore o richiesto una sim ex-novo saranno felici di sapere che da oggi sarà possibile ricaricare non soltanto presso gli oltre 40.000 punti vendita SisalPay, ma anche da bar, edicole, tabaccherie e Autogrill aderenti al circuito Lottomatica (LIS Carica).

Dei metodi di ricarica se ne era già discusso ad inizio mese, ma grazie a questo nuovo sistema le procedure si semplificano ampliando al contempo la rosa di possibilità per effettuare una ricarica ovunque noi ci troviamo, senza la preoccupazione di rimanere senza credito.

Ma c’è anche un’altra grossa novità per quanto riguarda i sistemi Simbox che hanno cominciato ad apparire anche nelle stazioni ferroviarie.

Iliad si espande: da oggi ricarichi in tabaccheria e crei la tua SIM velocemente, come un treno

Indicando l’importo di ricarica ed il proprio numero Iliad presso qualsiasi ricevitoria Lottomatica si potrà effettuare la ricarica. I punti vendita accettano ricariche da 510152030 e 50 euro.

Per il momento ricordiamo che l’offerta per i primo milione di clienti viene a costare 5.99 euro, ma successivamente potrebbe aumentare il prezzo allineandosi ad una tariffa da 10 euro mensili con tutti i servizi annessi e connessi che l’AD italiano Benedetto Levi ha portato alla nostra attenzione in sede di Conferenza Stampa lo scorso 29 maggio 2018.

Leggi anche:  Iliad, vi mostriamo due veloci trucchi fai da te per evitare i problemi di linea

Per non perdere l’occasione di aderire a quella che è la migliore offerta del 2018 si può anche pensare di fare una “SIM al volo” sfruttando i nuovi corner Iliad che hanno iniziato ad apparire all’interno delle stazioni ferroviarie. In particolare, al momento si hanno riscontri per le stazioni di:

  • Milano Centrale
  • Torino Porta Nuova
  • Bologna Centrale
  • Verona Porta Nuova

Si tratta soltanto di una prima trance di installazione che vedrà il progressivo aumento del numero di Simbox sparse lungo tutto il territorio nazionale all’interno delle stazioni dei treni. Come ti stai trovando con il nuovo operatore? Faccelo sapere postando un tuo commento.