Iliad ricarica SIMIliad Mobile sta riscuotendo un discreto successo nel contesto delle adesioni all’unica offerta attualmente proposta dal nuovo operatore. Diversi utenti, sfruttando i canali online e i distributori automatici di SIM, si sono fiondati nella nuova politica di convenienza e di trasparenza di un gestore che intende tutelarci.

A soli 5.99 al mese, Iliad si è proposta di abbattere definitivamente i sovra costi di un sistema italiano che, spesso e volentieri, ha visto il malcontento generale di un’utenza inerte. Ora le cosa sono cambiate e possiamo contare su una promozione a dir poco vantaggiosa. Ma come possiamo ricaricare la SIM Iliad una volta ottenuta? Esistono 3 modalità.

 

Come ricaricare la nuova SIM Iliad

Mentre il nuovo operatore fa i conti con un certo malanimo generale derivante dall’impossibilità di avere una connessione stabile sono in tanti a chiedersi come poter ricaricare il numero Iliad, sia esso una nuova utenza o una portabilità da altro operatore.

La procedura è piuttosto semplice e, in attesa che il gestore colmi il divario di connettività con i rivali, non abbiamo nemmeno l’obbligo di rinnovo mensile. Ciò significa che possiamo sospendere la ricarica anche per diversi mesi, in attesa di saggiare le future potenzialità del nuovo network.

Nel caso in cui, invece, foste soddisfatti della copertura e dei servizi, è necessario procedere al rinnovo mensile dell’offerta. Nel farlo useremo una di queste modalità:

  • Addebito su carta di pagamento: (per il momento si accettano carte VISA e MasterCard). Basta inserire il numero della carta di credito, e i vari dati richiesti dal form, per impostare il rinnovo automatico dell’offerta mensile senza dover procedere manualmente di volta in volta.
  • Addebito su conto corrente (SEPA): basta inserire l’IBAN del proprio conto corrente bancario. L’operatore effettuerà un prelievo automatico ogni mese per un importo pari al costo della propria offerta (5.99 al mese per il primo milione di utenti che hanno aderito).
  • Pagamento manuale: questa opzione consente di ricaricare la propria SIM in totale autonomia e solo quando serve. Si può procedere tramite il portale web, usando la propria carta di credito (VISA o MasterCard), manualmente presso i punti vendita Sisal, o attraverso le SimBox sparse negli Iliad Store ed Iliad Corner (utilizzando anche qui carte di credito o debito).

In futuro saranno aggiunte, molto probabilmente, ulteriori opzioni. Per ora possiamo intervenire tramite i distributori automatici di schede SIM o dal nostro account alla sezione “I Miei Dati Personali” tramite le sopracitate modalità di ricarica. E voi siete entrati in ottica #RivoluzioneIliad? Come vi state trovando con il nuovo operatore? Fatecelo sapere tramite i vostri commenti.