Se ci avete seguito nel corso delle ultime settimane sicuramente avrete notato le novità di TIM in termini di aumenti di prezzo. Il brand – ad aprile ed ora anche nel prossimo mese di luglio – rimodulerà verso l’alto i costi di alcune ricaricabili.

Per gli utenti le brutte notizie sembrano non finire mai. Proprio nelle ultime ore una moltitudine di clienti del provider italiano ha segnalato ingenti anomalie legate al credito residuo. Rispetto agli aumenti di cui prima, per questa occasione non dobbiamo parlare dell’ennesima modifica unilaterale. Il problema riscontrato è portato da un errore elementare e clamoroso da parte dell’operatore nazionale.

 

TIM e la questione dei prefissi Iliad

Il malinteso ha origine dall’ingresso di Iliad nel settore nazionale della telefonia. Il Ministero dello Sviluppo Economico, come da prassi, ha previsto per la compagnia un prefisso standard di partenza: il “351”. Gli abbonamenti di Iliad, sino ad avvenuto completamento del prefisso, saranno accesi con queste tre cifre iniziali.

Leggi anche:  TIM e Vodafone battono Iliad con offerte da 30 e 50 Giga in 4G a prezzo strepitoso

L’anomalia nasce dal fatto che i tre numeri di Iliad sono speculari in tutto e per tutto con il prefisso statale del Portogallo il “+ 351”. Da qui il misunderstanding. Da quanto abbiamo appreso, tutte le telefonate verso i numeri Iliad sono state indicizzate come internazionali, proprio per l’incrocio con il Portogallo.

TIM ha ammesso lo sbaglio ed ha preso provvedimenti. Coloro che sono stati decurtati di credito, nelle prossime ore avranno rimborsi integrali.