Amazon guadagna grazie ai servizi

Recentemente Amazon ha pubblicato i dati del suo primo trimestre 2018, nonostante l’azienda sia reputata un colosso del commercio elettronico, i suoi ricavi non sembrano provenire dall’e-commerce.

Dall’analisi sui dati del primo trimestre e su quelli dell’anno 2017, salta fuori che la società divide i suoi ricavi son North America, International e Amazon Web Services. North America si occupa dei guadagni realizzati nel Nord America via internet o vendita al dettaglio. L’International riguarda le stesse attività ma fuori dal Nord America. Invece il terzo segmento operativo sono le vendite globali dei servizi come cloud computing.

 

Amazon, la maggior parte dei ricavi arriva dai servizi

I dati dell’ultimo trimestre fanno emergere che il Nord America ha generato 30.725 miliardi di vendite nette, l’International 14.875 miliardi e l’Aws cioè i servizi, 5.442 miliardi. Dai dati qui sopra riportati sembrerebbe che Amazon realizzi la maggior parte dei ricavi con l’e-commerce però l’analisi non è completa. Perché per riuscire ad arrivare ad una conclusione, bisogna guardare anche il risultato operativo delle zone interessate. La redditività del Nord America è a 1.149 miliardi, le attività internazionali sono in perdita di 622 milioni mentre l’Amazon Web Services vanta un utile di 1.4 miliardi.

Leggi anche:  Amazon Innovation Award: in gara oltre 200 studenti universitari italiani

Questo sta a significare che la piattaforma guadagna soprattutto grazie ai servizi di cloud computing. Anche il CEO della società ci tiene a sottolinearlo: “AWS aveva un vantaggio, ha trovato dei competitor ma non ha mai rallentato”. E ha continuato dicendo “I servizi di AWS sono di gran lunga i più evoluti e i più ricchi dal punto di vista funzionale“. I risultati del 2017 mostrano che, il Nord America ha totalizzato un utile operativo di 2.837 miliardi e l’International è in perdita di 3.06 miliardi. Mentre l’Aws ha bilanciato tutto con un utile di 4.33 miliardi.

Gli esperti hanno dichiarato che si tratta dell’effetto della strategia aziendale. L’obiettivo è quello di spendere miliardi di dollari per espandere il business, basterebbe che Amazon alzasse i suoi prezzi di listino. In questo modo potrebbe arrivare ad alzare velocemente la redditività internazionale. Questo però porterebbe a diminuire il tasso di crescita degli utenti, cosa che Bezos, fondatore e Presidente della società, non vuole fare.