Dopo avervi parlato di Xperia XA2 vi parliamo del fratello maggiore Sony Xperia XA2 Ultra. È uno di quei casi in cui, fare l’upgrade dalla generazione precedente a quella attuale, è una cosa sicuramente consigliabile, perché migliorato quasi sotto tutti i punti di vista. Peccato “solo” per le dimensioni che rimangono proibitive per gli standard attuali.

Sony Xperia XA2 Ultra: Estetica

Xperia XA2 Ultra

Il design di Xperia XA2 Ultra è stato leggermente migliorato rispetto a quello della generazione passata, risultando un pò meno squadrato. La parte frontale, infatti, è appena curva ai bordi e segue le forme del frame laterale in alluminio. Purtroppo però, anche in questo caso, le cornici superiore ed inferiore sono poco ottimizzate e, visto l’ampio display da 6″, le dimensioni (163 x 80 x 9,5 mm) risultano assolutamente esagerate per gli standard attuali. Anche il peso di 221 g è sicuramente abbondante. Tutto ciò si traduce in una maneggevolezza pessima e la quasi totale impossibilità di utilizzarlo con una mano.

La parte posteriore nonostante sia in policarbonato fa la sua figura, sia al tatto che alla vista. Due cose che saltano subito all’occhio rispetto alla generazione passata sono: la posizione della fotocamera che si sposta centralmente – probabilmente per garantire la simmetria – ed il sensore per lo sblocco posteriore che non era presente in XA1 Ultra. Lettore di impronte che purtroppo viene inserito nella parte posteriore e non nel tasto power laterale (come effettivamente ci saremmo aspettati). Si tratta di una scelta curiosa e, proprio per questo, abbiamo chiesto informazioni in merito a Sony. Qui trovate il link ad un nostro articolo in cui spieghiamo il vero motivo di tale scelta.

Passando ai frame laterali: nella parte superiore è presente l‘ingresso Jack da 3,5 mm. Nella parte inferiore, oltre l’ingresso Type-C, si trova l’unico speaker. A sinistra il carrellino per una sim e la scheda SD. A destra il bilanciere per il volume, il tasto power ed il classico tasto degli Xperia a doppia corsa per scattare le foto. 

Software

Per quanto concerne il software, le impostazioni ecc… Xperia XA2 Ultra è identico in tutto e per tutto al fratello minore Xperia XA2. Per approfondire questo aspetto vi rimandiamo alla nostra recensione di Xperia XA2 (clicca qui).

Hardware

  • Processore: Snapdragon 630 (octa-core Cortex-A53) con frequenza massima 2,21 GHz. Nell’utilizzo giornaliero, la sensazione è la stessa offerta da Xperia XA2. È migliorato molto rispetto alla generazione passata e, il passaggio da Mediatek a Spdragon, ha dato i suoi frutti.
  • GPU: Adreno 508. Anche in questo caso non si ha alcun tipo di problema. Si riesce a giocare agevolmente con giochi più pesanti, con buon framerate e buon livello dei dettagli.
  • RAM: 4 GB ed in particolare uno in più rispetto al XA2.
  • ROM: 32 GB di tipo eMMC espandibile fino a 256 GB.
  • Batteria: 3580 mAh che guadagna ben 880 mAh rispetto ad XA1 Ultra. L’autonomia di Xperia XA2 Ultra è sicuramente uno dei suoi principali punti di forza. Con un utilizzo normale – alternando il Wi-Fi e la connessione dati – si riescono a superare le 6 ore di display acceso (sono arrivato a 6,30 h). Anche con un uso stressante si ottengono ottimi risultati ed è veramente difficile non coprire l’intera giornata. Sono inoltre presenti le modalità Stamina ed Ultra Stamina per il risparmio energetico. Presente anche la ricarica “smart” che adatta la ricarica in base alle nostre abitudini.
  • Connettività: Type-CNFCBluetooth 5.0, (GPS A-GNSS). Da segnalare solo l’assenza del giroscopio. Presente il Wi-Fi Miracast. La ricezione del Wi-Fi e della connessione dati sono un filino sotto la media (uno dei pochi difetti significativi).
  • Audio: l’audio riprodotto dal singolo speaker raggiunge volumi massimi abbastanza elevati. Come di consueto, sono presenti diverse impostazioni dedicate per personalizzare la qualità del suono. Anche l’audio in capsula è buono e non mi ha mai dato problemi.
Leggi anche:  Sony Xperia XZ4: alcuni rumors svelano un display in formato di 21:9

Display

Xperia XA2 Ultra

Frontalmente trova posto un ampio display da 6″ in Full-HD con pannello IPS e densità di 369 dpi. Vuoi la dimensione, vuoi la qualità del display, utilizzare Xperia XA2 Ultra per i contenuti multimediali è un piacere sotto tutti i punti di vista. La qualità c’è, e la si nota a prima vista. Personalmente reputo gli IPS montati sugli Xperia tra i migliori in circolazione ed anche in questo caso non vengo smentito. I colori sono molto naturali anche se leggermente tendenti al freddo: ad ogni modo non manca la taratura dei colori del display. Buoni gli angoli di visuale anche se, inclinando il display, i bianchi tendono all’azzurrino ed i neri al grigio.

Fotocamera posteriore

Xperia XA2 Ultra

La fotocamera posteriore di Xperia XA2 Ultra è la stessa del fratello minore: sensore Exmor RS da 23 MP di dimensione 1/2,3” e con apertura f2.0. Se per XA2 avevamo promosso la fotocamera posteriore, in questo caso un pò meno. Potrebbe sembrare un controsenso ma la motivazione in realtà è semplice: la differenza di prezzo. Xperia XA2 Ultra costa circa 100 euro in più rispetto ad XA2 e, di conseguenza, si inserisce in una fascia molto più complicata.

Le sensazioni ovviamente sono le stesse: ottime le foto in diurna, ricche di dettagli e dai colori naturali. Non si può dire lo stesso con scarse condizioni di luminosità. Il dettaglio cala e quasi in tutte le circostanze si nota molto rumore. Anche per i video le impressioni sono le stesse di Xperia XA2.

Fotocamera anteriore

Xperia XA2 Ultra

Xperia XA2 Ultra è un device pensato principalmente per gli amanti dei selfie. Frontalmente, infatti, sono presenti due fotocamere. Al contrario però di molte aziende, che hanno inserito due fotocamere frontali, più per marketing piuttosto che per vera sostanza, Sony, ha fatto la cosa che personalmente reputo più utile. La fotocamera frontale principale è da 16 MP con stabilizzatore ottico dell’immagine. Il sensore è un Exmor RS da 1/2,6″ con apertura F2.0. La seconda fotocamera da 8 MP offre la funzionalità che, personalmente, reputo la più utile per una seconda cam: un ampio grandangolo da 120° che simula una sorta di effetto fish-eye. Il sensore è un Exmor R da 1/4″ e apertura F2.4.

Per mettere in evidenza che si tratta di un vero e proprio selfie-phone troviamo anche un flash anteriore molto forte. Purtroppo però, usando il flash anteriore, ho riscontrato spesso – troppo spesso – un’eccessiva sovraesposizione. La persona in primo piano spesso e volentieri viene troppo illuminata e servono diversi scatti per ottenere quello soddisfacente.

Galleria foto 

Conclusioni

Xperia XA2 Ultra risulta uno smartphone difficile da consigliare ai più, perché adatto ad una cerchia ristretta di persone. Lo consiglierei sicuramente agli amanti dei selfie o a chi ha bisogno di tanta autonomia. Di contro, viste le dimensioni, non lo consiglierei a quelle persone che hanno bisogno di un dispositivo maneggevole. Tuttavia, se siete interessati a questo device, sapete a cosa andate incontro e se, per esempio, provenite dalla generazione precedente, rimarrete sicuramente soddisfatti.

Il prezzo attuale si aggira tra i 370 euro su Amazon (con Prime). Le colorazioni disponibili sono: nero, blu, argento e oro. Cogliamo, inoltre, l’occasione per ricordarvi di iscrivervi al nostro canale YouTube per non perdere alcun video (clicca qui).

Sony Xperia XA2 Ultra

370 euro
8

Design

6.0/10

Prestazioni

9.0/10

Fotocamera

7.0/10

Display

9.0/10

Autonomia

9.0/10

Pro

  • Fotocamera frontale
  • Autonomia
  • Display

Contro

  • Dimensioni
  • Ricezione