Google Sidewalk Labs sta costruendo “la città del futuro” a Toronto. L’iniziativa Smart City è stata lanciata nel 2015. Lo scopo è fornire soluzioni per tutto, dal trasporto urbano al rapido riutilizzo degli edifici grazie a tecnologie con intelligenza artificiale.

Il progetto smart city è stato trasformato in una società ampiamente autonoma che a tutti gli effetti funziona. Due anni dopo, l’iniziativa è stata ribattezzata in Sidewalk Toronto dopo aver vinto con successo una gara per costruire un quartiere intelligente che copre 750 acri di terra in Eastern Waterfront. Lì sono in mostra le tecnologie che promettono di rivoluzionare il concetto stesso di aree metropolitane contemporanee.

Mentre Sidewalk Labs non è né la prima né l’unica startup a perseguire tali soluzioni, gli aspetti fondamentali del suo progetto sono unici. Innanzitutto, il design modulare degli edifici è unico, il layout dei quartieri è altamente versatile, consentendo rapidi riproposizioni su larga scala. Per esempio, la versione iniziale del quartiere intelligente della società potrebbe ancora presentare un numero significativo di veicoli tradizionali. Inoltre, una stazione di servizio potrebbe essere riproposta in un lotto di ricarica elettrica, per poi trasformarsi rapidamente in un negozio o altro.

Leggi anche:  App Google: a causa degli aggiornamenti la barra di ricerca non funziona

Il progetto di Google Sidewalk Labs per le città del futuro automatizzate e incentrate sulle nuove tecnologie inizia a prender forma

I materiali utilizzati per (ri) costruire tali aree sono pensati per essere eco-compatibili e accessibili. Questa è una delle massime priorità della startup. In quanto tale, Sidewalk Labs sta cercando di affrontare direttamente la questione della disuguaglianza per le persone della classe media e meno abbienti, riducendo le loro opportunità di lavoro e rimanendo bloccate in un ciclo infinito di povertà crescente.

Molte cose devono ancora essere messe in atto prima che la visione delle città future sia realizzata. Le severe politiche sulla privacy rappresentano uno dei problemi più importanti. La questione del guadagno è un’altra che Sidewalk Labs dovrà affrontare, con il suo Chief Policy Officer Rit Aggarwala che ammette che la compagnia non è ancora sicura di quanto esattamente monetizzerà le sue città.