Alcuni smartphone OnePlus che eseguono OxygenOS basato su Android 8.0 sono stati colpiti da un bug. I dispositivi non squillano per denotare una chiamata in arrivo. Ci sono stati dozzine di reclami pubblicati dai clienti sui forum ufficiali.

Il problema non sembra persistente, si manifesta raramente. Viene visualizzato esclusivamente sui dispositivi che eseguono una delle versioni più recenti di OxygenOS. Stando al reclamo originale, il bug era presente sul modello 5T alimentato dalla versione 5.0.3 di OxygenOS. Però, molti proprietari di OnePlus 5 e OnePlus 3 in seguito hanno confermato di avere problemi simili.

Il produttore di telefoni cinesi deve ancora riconoscere ufficialmente il problema, ci si aspetta che lo faccia, e probabilmente lo risolverà con un futuro aggiornamento del software. Nel frattempo, gli utenti più coinvolti stanno segnalando che il riavvio dei telefoni risolve temporaneamente il problema. Pare ci siano anche altre problematiche, però meno frequenti. Gli utenti OnePlus hanno segnalato dispositivi che includono connettività Bluetooth inaffidabile e talvolta mancano i suoni di notifica.

La causa dei bug che stanno coinvolgendo molti dispositivi OnePlus rimane poco chiara

Un utente ha affermato che la cancellazione della cache dalla modalità di ripristino può servire come correzione permanente, ma nessun altro report ha convalidato tale teoria. Chiunque abbia perso le telefonate sul proprio dispositivo negli ultimi tempi e desidera testare la correzione proposta può farlo seguendo una semplice procedura. Bisogna avviare il dispositivo tenendo contemporaneamente premuto il pulsante di accensione e il tasto del volume, per avviare la modalità di ripristino.

Il team di sviluppo dell’azienda a causa del Capodanno cinese sospese le versioni beta per OnePlus 3 e OnePlus 3T per un mese. Quest’anno non sono stati fatti annunci simili e presumibilmente l’azienda continuerà a pubblicare aggiornamenti software per i propri dispositivi su base mensile. OnePlus ha alle spalle un anno di successi, compreso il fatturato che ha raggiunto 1,4 miliardi di dollari nel 2017. Dunque, ci si aspettano miglioramenti che risolvano i vari bug.