Xiaomi Mi4i

 

Il Mi 4i è l’ultimo smartphone di casa Xiaomi. Anche se l’azienda insiste a identificarlo  un dispositivo top di gamma nel suo genere, può essere inserito tra gli smartphone di fascia media anche se possiede alcune specifiche di device della fascia alta, ed un prezzo davvero interessante.

Design

Lo Xiaomi Mi4i è dotato di un design unibody che conferisce un aspetto molto solido. E ‘costruito in policarbonato di alta qualità che è atipico  nei dispositivi di questa fascia di prezzo. A prima vista, il Mi 4i viene facile accostarlo al  iPhone 5c – le varianti multicolore certamente fanno propendere verso questa  tesi – ma la finitura opaca ed i materiali utilizzati fanno percepire, in termini di formfactor che il Mi 4i è più vicino ad alcuni dei dispositivi Lumia di fascia alta rispetto all’iPhone 5c . Noi abbiammo testato il terminale con la colorazione bianca, in generale la qualità costruttiva  del dispositivo, fa percepire al tatto che il dispositivo appartenga ad una fascia superiore  rispetto alla fascia di prezzo a cui il  telefono viene offerto.

Il Mi 4i è anche notevolmente più sottile e più leggero del fratello maggiore Mi4. La dimensione confortevole è di  138.1 × 69.6 × 7.8 mm per un peso di 150g. Grazie al display da 5 pollici  il telefono ha uno schermo grande, ma in generale, si tiene bene in mano  ed è facile da gestire. Devo fare i miei complimenti a Xiaomi in quanto la qualità costruttiva e l’attenzione al dettaglio è lodevole, soprattutto per l’altoparlante posto sul retro con un piccolo rialzo situato sopra nel caso in cui venga appoggiato il telefono su una superficie piana, ciò serve a non far ovattare il suono, questo artificio funziona veramente molto bene. I pulsanti  sul lato sono ben costruiti e non hanno nessun problema di scricchiolio e la fotocamera a filo della cover sul retro alza il livello di questo smartphone. Brava Xiaomi per l’attenzione ai particolari anche in un terminale non proprio da considerarsi top di gamma .

Display

Il Mi 4i ha un 5 pollici di schermo (4,95 pollici per essere più precisi), risoluzione dello schermo di 1920 × 1080 IPS con una densita di 441ppi. Il display è prodotto da Sharp / JDI e utilizza OGS o One Glass Solution tecnology touch-screen che riduce lo spessore del display, questa tecnologia permette di rimuovere uno degli strati del display dal tradizionale strato touch-screen capacitivo, per assottigliare il divario  tra il display e il vetro, un corning gorilla glass,  per rendere i colori più intensi e accesi.

Il display del Mi 4i è davvero stupendo. i colori ‘super-saturi vivaci, che  sono a mio avviso solo un po’ troppo luminosi, sembra quasi di avere in mano  uno schermo AMOLED. L’alta densità di pixel rende il testo e le immagini sembra estremamente nitide. Gli angoli di visuale sono buoni, così come lo sono i livelli di nero (per un LCD).

Per migliorare la leggibilità sotto luce diretta del sole del display, Xiaomi sta usando una funzionalità denominata visualizzazione Sunlight. Il sensore di luminosità avverte della sovraesposizione alla luce e lo Xiaomi Mi4i  analizza l’immagine sullo schermo in tempo reale e schiarisce solo le parti più scure, così le immagini  risultano più chiare in generale. E ‘importante notare che i cambiamenti avvengono solo nella schermata, e non per le immagini memorizzate sul dispositivo. Xiaomi dichiara che dietro questa tecnologia c’è un chip dedicato che è indipendente dalla CPU, in modo che l’aggravio sulla batteria sia minimo. La feature  funziona  veramente abbastanza bene.

Hardware e Software

Il Mi 4i esegue un processore Qualcomm Snapdragon 615 SoC (di seconda generazione),  un octa-core basato su tecnologia Big/Little; un processore quad core Cortex A53 con clock a 1.7GHz e un altro processore quad core con clock a 1.1GHz utilizzato quando non ci sono sollecitazioni dal sistema in termini di prestazioni con un notevole risparmio di batteria.  La GPU montata è un Adreno 405, ha  anche 2GB LPDDR3 di RAM e 16GB di memoria interna. Una versione con una maggiore capacità di storage potrebbe arrivare successivamente, ma al momento non si sa nulla solo voci. Il telefono non ha una slot per schede microSD.

Il Mi 4i è un telefono cellulare dual SIM dual standby con supporto 4G LTE dinamico, ciò significa che è possibile attivare a scelta il traffico dati senza cambiare fisicamente le SIM. Ha anche dual-band Wi-Fi 802.11ac con supporto alla banda Wi-Fi da 5 Ghz, Bluetooth 4.1, GPS, GLONASS, BDS (BeiDou Sistema di navigazione satellitare cinese), Bussola digitale.

Sul lato software, il Mi 4i ha la solita interfaccia MIUI 6 già vista su altri terminali Xiaomi anche se  è il primo dispositivo Xiaomi ad avere in esecuzione Android 5.0.2 Lollipop, l’unica differenza dalla MIUI 6 precedentemente vista con KitKat e l’implementazione del material design per il resto di Lollipop non vi è nulla, in quanto Xiaomi vuole mantenere comunque la propria identità e le caratteristiche della UI.

Per quanto riguarda il Browser di sistema fornito dalla MIUI è veramente buono lo zoom  e il pan rispondono in maniera quasi istantanea qualche incertezza di caricamento pagina ce l’ha però niente di preoccupante poi si può sempre utilizzare Chrome installandolo dal Play Store.

Il Mi 4i non ha avuto problemi in termini di prestazioni.  La nostra prova su Antutu Benchmark ha posizionato il Mi 4i  dietro il Mi 3 e il Mi 4. Lo smartphone è diventato un po caldo durante le nostre sessioni di gioco  ma non abbastanza per essere una preoccupazione.

Il Mi4i è dotato di 16 GB di memoria interna, 10.68GB della quale è disponibile per applicazioni e dati utente quando si avvia il telefono per la prima volta. Questo deluderà i giocatori e gli amanti di musica che si trascinano dietro la propria raccolta multimediale ovunque vadano, per la mancanza di uno slot microSD.

Il Mi 4i supporta USB OTG, che significa che è possibile collegare le unità USB e altri dispositivi tramite la porta Micro-USB.

Per il momento non c’è il supporto della Miui Italia e su xiaomi.eu purtroppo la ROM multilingua non supporta l’italiano  solo le lingue asiatiche  come il cinese, indiano poi abbiamo l’inglese, e portoghese – ma cmq il terminale è nato per paesi emergenti come l’india, non per l’Europa, speriamo che la comunità italiana si metti subito al lavoro. Non abbiamo avuto problemi durante le chiamate con lo Xiaomi Mi4i. L’altoparlante di sistema lavora molto bene  durante le chiamate in vivavoce e durante la visione di film  o ascoltando musica, la capsula auricolare funziona molto bene l’audio si sente nitido ed ha un volume abbastanza buono.

Fotocamera

Il  doppio Flash LED a due tonalità fa un buon lavoro nell’illuminare i soggetti in modo uniforme e naturale.I Video catturati in qualità Full-Hd dalla telecamera posteriore sono molto buoni, Il microfono integrato fa un buon lavoro di cattura dell’audio chiaro e nitido..

Per quanto riguarda la fotocamera frontale da 5 MP fa degli ottimi selfie,  splendide foto in condizioni di buona illuminazione, ma le foto tendono a perdere qualità se scattate in condizioni di scarsa luce. Il Mi4i include una funzione di abbellimento che funziona molto bene che tenta di rimuovere rughe e altri imperfezioni ” dal volto. La funzione può essere attenuata o tolta, se volete una foto più fedele  alla realtà.

La fotocamera posteriore da 13 Mp fa degli scatti veramente ottimi forse anche migliori di alcuni terminali top di gamma che si fregiano di avere sensori con più Megapixel, il punto forte di quest’ultima sono le macro, in generale scatta foto molto buone anche con scarsa luminosità grazie anche al doppio flash led a due tonalità che permette di scattare foto non troppo bianche quando si utilizza il flash.

 

Batteria

Il Xiaomi MI4i ha una batteria da 3120 mAh  l’azienda cinese dichiara che il terminale ha un consumo di  batteria medio di un giorno e mezzo  di utilizzo in condizioni tipiche.  Il nostro consumo nei test è stato simile a quanto dichiarato dal produttore se il telefono non viene utilizzato in maniera intensa. Mentre in condizioni di uso inteso lo smartphone facilmente durava un’intera giornata, arrivando al successivo giorno con il 20 % di batteria e spegnendosi intorno alle 10 di mattina.

Con un uso intenso intendo due account di e-mail in push configurati con client email di sistema  del telefono, un pò di accesso ai social network quindi facebook e twitter due tre volte nell’arco della giornata, un 40 minuti di durata totale delle chiamate, ed una ventina di minuti di gaming. Il display è stato impostato per la luminosità automatica e il telefono collegato a una connessione dati 3G con aggiornamenti automatici app abilitati. Abbiamo anche avuto il telefono associato con la Xiaomi Mi Band tramite Bluetooth.

Abbiamo precedentemente visto che  altri smartphone dotati di Snapdragon 615 come HTC Desire 820 che hanno dato deludenti risultati nei nostri test batteria, quindi forse è per questo che Xiaomi ha fornito  una grande batteria per garantire la fine della giornata con sicurezza ed anche un qualcosa di più, un risultato del tutto accettabile e soddisfacente.

Conclusioni Finali

Con il Mi 4i, la Xiaomi ha un altro vincitore nelle sue mani. I costi inferiori della maggior parte di  alcuni dei suoi concorrenti motorizzati con Snapdragon 615 e  la qualità del hardware in dotazione è nettamente superiore ai concorrenti che montano lo stesso SoC,  Il rapporto qualità prezzo e davvero buono su Ibuygou il dispositivo è offerto ad un prezzo veramente interessante intorno ai 237 € al cambio.

Il sistema MIUI è veramente un UI carina, la fotocamera è veramente ottima per non essere comunque un telefono top di gamma, l’unica pecca a mio avviso riscontrata è lo storage lo consiglio per chi vuole un terminale dual-sim valido ma non vuole rinunciare ad un Hardware performante e un consumo veramente ottimo per essere un dual-sim.