Belle UI

Prima di passare a Windows Phone, Nokia utilizzava sui propri dispositivi quello che è stato il primo vero sistema operativo che ha dato il via all’era degli smartphone, ossia Symbian. L’ultima release di questo storico OS prendeva il nome di Symbian Belle, e apportava tutta una serie di innovazioni rispetto alle release precedenti, a cominciare proprio dalla grafica dell’interfaccia, che prevedeva icone uniformate nello stile e nell’uso dei colori. Quello stesso stile è oggi riproducibile sugli smartphone Android grazie all’ottimo icon pack sviluppato dall’indonesiano daeva112, che prende il nome di Belle UI, in omaggio e anche in riferimento al sistema operativo di Nokia di qualche anno fa.

Lo stile di Symbian rivive con Belle UI

Belle UI riprende direttamente lo stile e l’uso dei colori delle icone che erano presenti su Symbian Belle. Troveremo quindi una base che è una via di mezzo tra un quadrato e un cerchio, dalle forme morbide e che ispirano tranquillità, armonia e precisione. L’uso dei colori è molto intelligente, troviamo infatti tinte mai troppo accese dove è importante sottolineare il buon uso delle sfumature. Come per altri icon pack, l’icona vera e propria si trova al di sopra della base colorata, mentre in molti casi tutta l’icona è disegnata ex novo. Questo stratagemma ha permesso allo sviluppatore di armonizzare con le icone presenti nel suo pack anche le applicazioni che si trovano sul nostro smartphone e non ancora tematizzate, la cui icona apparirà “fluttuante” sulle basi colorate di Belle UI. Anche le icone tematizzate, in molti casi, appaiono come se stessero in sospeso sulla base, grazie alle belle ombreggiature sfumate utilizzate dallo sviluppatore.

Belle UI Belle UI Belle UI

Le icone di Belle UI, come afferma il developer sulla pagine del Play Store, sono realizzate manualmente su grafica vettoriale e progettate per schermi XXHDPI, per cui il risultato può variare in base alla risoluzione dello schermo. Gli screenshot di test che vedete sono stati catturati con un Wiko Slide (540×960, 200 PPI) e possiamo affermare che il risultato è più che soddisfacente, per cui su risoluzioni più alte e dettagliate dovrebbe essere anche meglio. Inoltre molti launcher offrono la possibilità di ingrandire o ridurre la dimensione delle icone, e con una risoluzione delle icone nativa di 192×192 pixel, Belle UI offrirà di certo una buona resa su tutti i dispositivi.

Belle UI landscape

Belle UI offre anche una piccola raccolta di wallpapers in Material Design e la possibilità di segnalare allo sviluppatore le icone presenti sul nostro dispositivo che ancora non dispongono di un’icona a tema Belle, questo però solo nella versione donate del pack, che di base è gratuito ma all’utente è offerta la possibilità di sostenere il progetto con un contributo di 1 euro (prezzo irrisorio per la bontà del prodotto offerto) e avere anche questo piccolo plus. Dall’app dell’icon pack si può anche contattare daeva112 tramite i social network, su Twitter, Facebook e Google+. Le icone attualmente presenti nel pack sono oltre 1330.

Belle Ui è compatibile con la maggior parte dei launcher per Android, tra cui Action Launcher, Apex, ADW, Nova, Aviate, Go Launcher, e tanti altri (la lista completa è presente sulla pagina dell’app sullo Store). Se volete dunque rievocare tanti bei ricordi trascorsi con i vecchi Nokia Symbian e riviverne l’interfaccia grafica, o quantomeno le icone sui vostri terminali Android, potete scaricare la versione gratuita di Belle UI dal box in fondo all’articolo.

[pb-app-box pname=’com.daeva112.iconpack.belleui’ name=’Belle UI Icon Pack’ theme=’discover’ lang=’it’]