Sono ormai due mesi che la versione 4.1 di Android è disponibile sul mercato, ma la crescita di quest’ultima risulta essere ancora lenta e pacata.

Molti terminali hanno da poco ricevuto l’aggiornamento ad Android Ice Cream Sandwich (penultima versione), e questo rende ulteriormente difficoltosa “l’emancipazione” dell’ultima release: Jelly Bean.

I dati raccolti da Android Developers evidenziano la limitata crescita di Jelly Bean, il sondaggio è stato effettuato tra il 18 settembre e il primo ottobre, rispetto allo scorso mese  la percentuale di utenti Android che utilizza Jelly Bean è passata dall’1,2% all’1,8%. Una crescita al di sotto delle aspettative (solo lo 0,6% in più). Il trend è tuttavia destinato a impennarsi grazie al rilascio di Jelly Bean sul Samsung Galaxy SIII che è avvenuto solo il 24 settembre scorso. Data la diffusione del top di gamma sudcoreano si prevederà una decisa ascesa di Jelly Bean. Ricordiamo che anche HTC ha annunciato che il One X e il One S verranno aggiornati entro la fine di ottobre.

 

Il più usato rimane sempre Android Gingerbread con il 55,8%, che costituisce la versione prevalente sui terminali medio-bassi. Al secondo posto Ice Cream Sandwich con il 23,7% in forte crescita, chiude il podio Froyo, la versione 2.2, con il 12,9%.