Spotify Desk peggiorata dopo l'aggiornamento

Spotify aveva promesso a tutti gli utenti free, di aggiungere della altre funzioni. Invece con il nuovo roll out l’azienda ha fatto infuriare migliaia di utenti, soprattutto quelli che utilizzano la versione desktop.

La piattaforma, invece che aggiungere delle funzioni anche per la versione desk, ha aggiunto delle limitazioni. Ecco di cosa stiamo parlando.

Spotify dopo l’aggiornamento fa infuriare migliaia di utenti

Il 24 aprile si è tenuto l’evento a New York dove, Spotify ha annunciato alcune novità. Una di queste funzionalità riguarda l’algoritmo che va a migliorare l’esperienza degli utenti free. Il roll out è già partito e sui dispositivi mobili con account free, è previsto l’inserimento dei 15 playlist. I brani sono in tutto 750, equivalenti a 40 ore di musica assolutamente gratis. Queste playlist sono controllate dagli utenti, quindi niente più skip limitati e riproduzione casuale.

Ovviamente le limitazioni rimangono per tutte le altre funzioni presenti nell’applicazione. Gli utenti che sono infuriati però, sono quelli che solitamente utilizzano la piattaforma tramite un pc, nella versione desktop. Prima di questo aggiornamento, gli account da pc erano molto simili a quelli premium, tranne per la riproduzione degli spot pubblicitari. La piattaforma ha deciso di inserire anche nella versione desk la riproduzione dei brani random.

Se volete ascoltare il nuovo album del vostro cantante preferito da pc, avrete una riproduzione casuale e dovrete quindi ogni volta correggere la scaletta. Gli utenti che erano soliti utilizzare l’applicazione da pc, dovranno dimenticarsi di ascoltare brani scelti da loro, almeno, potranno farlo ma in riproduzione casuale.