Xiaomi Redmi 5 Plus, problemi al display
Xiaomi Redmi 5 Plus, problemi al display

Era il dicembre 2017 quando Xiaomi ha rilasciato il suo Redmi 5 Plus. Uno smartphone degno di nota seppur non risparmiato da qualche critica in merito all’essere un effettivo upgrade rispetto ai modelli precedenti. Grazie al processore votato al risparmio energetico e al display 18:9, è rimasto comunque un ottimo acquisto per, almeno finora. Alcuni utenti stanno registrando dei problemi al display in seguito ad un aggiornamento software. La cosa strana è che il danno sembrerebbe essere sul piano hardware.

MIUI 9.5 e Android Oreo 8.1

All’inizio, lo smartphone di Xiaomi funzionava con Android Nougat 7.1.2 con al di sopra l’interfaccia personalizzata MIUI 9. Dopo qualche tempo, è arrivato un aggiornamento che ha portato l’interfaccia alla versione 9.5. C’era anche un iniziale passaggio ad Oreo 8.1, anche se non c’erano tutte le funzioni della nuova versione. Probabilmente, la compagnia non ha aggiunto tutto perché evidentemente sospettava ci fosse un problema.

Il contesto è lo schermo, che in alcuni casi presenta un effetto di Burn-in. Si tratta di una problematica più comune nei pannelli AMOLED, ma il Redmi 5 Plus ne presenta uno LCD. Nonostante questo, alcuni utenti stavano registrano tale problema.

Burn-In display
Burn-In display

Secondo i rapporti, alcuni utenti sono incappati nel Burn-in dopo aver modificato il sottomenu Impostazioni colori di visualizzazione presente sulla build dello smartphone. Si tratta di un impostazione presenta anche sulla build precedente, ma nella nuova versione sembra causare questo problema. Altri rapporti invece parlano di un problema legato all’auto-luminosità, che dopo l’aggiornamento non sembra funzionare a dovere.

Alcuni dei malcapitati hanno provato ad aggiustare il tutto passando alla versione precedente, ma questo non ha risolto niente. Ovvio che no. Il danno è hardware e una volta che compare, l’unica soluzione è cambiare il display. Si aspetta una dichiarazione ufficiale della compagnia che potrebbe offrire un ricambio gratuito a questo punto della situazione.