Proprio ieri vi parlavamo della possibilità di ricevere un rimborso da 304 euro da parte di Samsung. Se non l’avete ancora fatto, affrettatevi, fra poco non sarà più possibile richiederlo.

L’azione legale nasce per merito di Altroconsumo, in seguito alla multa da parte dell’Antitrust a Samsung, la famosa associazione ha deciso di mettersi a fianco dei consumatori ed avviare una class action per richiedere il rimborso a tutti gli utenti truffati.

Samsung: ancora poco tempo per chiedere il rimborso di 304 euro

Facciamo un passo indietro, il problema deriva da false informazioni sui quantitativi di memoria dichiarati dal produttore. Da un’analisi dei dispositivi, infatti, è stato effettivamente verificato che il consumatore ne può usufruire in una ridotta percentuale, pari circa al 40% del totale. Il resto della memoria, infatti, è occupato dal sistema operativo e dalle app pre-installate.

Secondo Altroconsumo, questa è una pratica scorretta e, proprio per il suddetto motivo, Samsung è stata multata dall’Antitrust. Fino al 28 novembre, l’associazione sta dando l’opportunità a tutti gli utenti con un smartphone/tablet Samsung prodotto fino a dicembre 2014, di chiedere un rimborso di 304 euro.

Leggi anche:  Samsung Galaxy J5 Prime (2017), sei te? Queste le presunte specifiche

Il procedimento è semplice, collegatevi a questo nostro altro articolo (e seguite il link inserito), firmate la class action inserendo il prodotto in vostro possesso e, molto più importante, la prova d’acquisto. Sappiamo che in alcune occasioni potrebbe essere difficile pensare di possederla ancora, purtroppo è però espressamente richiesta.

A questo punto, se tutto andrà per il verso giusto, e la class action otterrà il risultato sperato, forse riceverete il vostro rimborso.