sky q

La televisione di oggi non è come quella di dieci anni fa. L’avvento di internet e delle prime Smart Tv ha radicalmente cambiato il modo di approcciarci al vecchio tubo catodico. A tutto ciò va aggiunta una certezza: la televisione di domani non sarà come quella di oggi.

Un bel balzo nel futuro avverrà già a breve con la presentazione della nuova piattaforma Sky Q, il servizio futuristico che offerto dall’emittente satellitare di Rupert Murdoch.

Il possibile prezzo per Sky Q

Il 22 Novembre in quel di Milano saranno presentati alla stampa ed al pubblico i nuovi decoder pronti ad entrare nelle case di milioni di italiani. Sky con l’arrivo della piattaforma “Q” ha promesso numerose funzioni incredibili: l’approdo al 4K, la multivisione in tutti gli schermi della casa, le app e la corrispondenza mobile device/tv saranno solo alcune delle novità in arrivo.

Come presagito, Sky Q, non sarà gratis. A discapito di una fase beta (disponibile a costo zero per tutti gli abbonati), il sistema a pieno regime avrà un costo. Dalla sede di Milano Rogoredo per ora emergono solo alcuni rumors. Il debutto in Italia della piattaforma dovrebbe seguire il tariffario britannico (paese in cui il servizio è già attivo). Se così fosse, i clienti si troverebbero a pagare un extra di 13,50 euro sull’abbonamento attuale.

Leggi anche:  Sky: esiste un modo per vederlo gratis legalmente?

L’indiscrezione è comunque da prendere con le molle. Tra meno di dieci giorni, speriamo di aggiornarvi con informazioni ufficiali da parte dell’azienda.