Apple
Apple

Nonostante Apple iPhone X sia disponibile solo da poche settimane, si parla già dei nuovi iPhone 2019. Stando ad un report diffuso dai colleghi di Bloomberg, Cupertino starebbe sviluppando un nuovo “sensore 3D” da collocare nella back cover dei prossimi iPhone 2019; tale sensore, nella fattispecie, verrà utilizzato per migliorare tutti i servizi relativi alla realtà aumentata.

La testata descrive un sistema basato sulla tecnologia laser, in grado di realizzare una mappatura dell’ambiente circostante assai dettagliata. Dati analoghi possono essere raccolti combinando la doppia fotocamera ed il sistema a raggi infrarossi di FaceID – presente su Apple iPhone X. La nuova tecnologia, che sarebbe già in sviluppo nei laboratori di Cupertino, dovrebbe però offrire maggiori garanzie di precisione.

Bloomberg si dice sicura che il colosso statunitense sia già in trattativa con i principali produttori di sistemi 3D-sensing, così da poter implementare – posteriormente, NdR – nei prossimi iPhone un sistema simile a TrueDepth.

Leggi anche:  iPhone X: ecco come è semplice usarlo con una sola mano

Apple Arkit ha già dimostrato cosa è possibile realizzare grazie alla tecnologia TrueDepth, dunque è lecito pensare che in quel di Cupertino vogliano conservare tale vantaggio sui competitor, realizzando soluzioni hardware sempre più sofisticate e consapevoli.

Fonte