Una delle novità migliori del nuovo iPhone X è indubbiamente il “Face ID”. La tecnologia del riconoscimento facciale nel melafonino di ultima generazione ha sostituito il già fortunato “Touch ID”. Entrambi i sistemi hanno il compito di tutelare la privacy dei possessori di smartphone: con il “Face ID” si privilegia l’accesso attraverso la scansione del volto, con il “Touch ID” invece si utilizza il riconoscimento tramite una o più impronte digitali.

Android guarda il Face ID dei nuovi iPhone X

Allo stato attuale, tale tecnologia è prerogativa Apple. Il mondo Android però è alla finestra ed osserva vigile l’evoluzione della situazione. Proprio come successo con le impronte digitali, numerosi smartphone del robottino verde potrebbero a breve ospitare la funzione del rinascimento facciale.

Tra le aziende che sviluppano smartphone Android, quelle più centrate sul “Face ID” sono Xiaomi ed OPPO. Il famoso blogger, Roland Quandt, inoltre ha scoperto che in Germania già sono in produzione i primi esemplari di fotocamere 3D sensing compatibili con i chip Snapdragon 660, 835 e con il prossimo 845.

Leggi anche:  Android: attenzione al malware Toast Overlay

Per quanto concerne le tempistiche, arrivano buone notizie. Con molta probabilità sarà possibile vedere i primi esemplari di smartphone Android con “Face ID” già a partire dal prossimo anno. Siete curiosi per l’arrivo di questa ennesima novità mutuata dal mondo Apple?