Google
Google migliora la ricerca delle ricette su Android

Se siete soliti cercare online nuove ricette, allora sappiate che Google d’ora in poi vi verrà incontro. Il re dei motori di ricerca web, infatti, ha implementato da poco una piccola ma significativa modifica al proprio algoritmo che renderà più semplice ricercare le ricette online. Al momento questa novità interessa soprattutto gli utenti Android.

Google introduce una novità gradita sia agli utenti che ai creatori di contenuti web

Oltre ad essere apprezzata dagli utenti, questa modifica piacerà molto soprattutto a coloro che hanno creato un sito web o un blog che parla di argomenti culinari e di ricette. Da ora in poi, infatti, se c’è un video rilevante associato ad un’immagine che l’utente sta cercando di una determinata ricetta o piatto, questo verrà visualizzato fra i primi risultati. Di conseguenza le visualizzazioni del video e del sito aumenteranno di conseguenza. Coloro che creano i contenuti, d’ora in poi potranno contrassegnare i propri video e i propri post con schede e specifiche che riguardano nella fattispecie il campo culinario: tempi di preparazione, informazioni nutrizionali, procedure da eseguire per giungere al risultato desiderato e quant’altro.

L’utente, invece, potrà arrivare in pochi click alle informazioni che sta cercando: video-ricette, informazioni nutrizionali di un determinato alimento o piatto, recensioni di prodotti, e quant’altro. Se, ad esempio, un utente sta effettuando una ricerca che ha per oggetto una nuova ricetta, gradirà molto avere a portata di mano un video esplicativo e informazioni nutrizionali in pochi secondi, non trovate?

Per poter cercare le ricette di un determinato piatto/alimento è sufficiente effettuare una ricerca per immagini dal proprio dispositivo Android. Coloro che creano contenuti di questo tipo, invece, per poter usufruire al massimo di questa novità faranno bene a ricordarsi di utilizzare le pagine mobili accelerate (AMP) nel momento in cui andranno a creare un determinato contenuto.

Staremo a vedere se questa novità nei prossimi mesi verrà applicata da Google anche ad altri campi, oltre a quello culinario. In ogni caso vi terremo costantemente aggiornati, come è nostro solito fare.