Questa volta Samsung sembra essere arrivata per ultima. Dopo la presentazione nel mese scorso in California di HomePod, Apple è entrata anch’essa nel mondo degli speaker, nuovi strumenti digitali su cui avevano già puntato molto multinazionali come Amazon e Google. A Cupertino subito si sono adoperati per creare un prodotto simile, basato ovviamente su Siri, intelligenza artificiale della casa. A questo punto non poteva farsi attendere la reazione di Samsung, primo rivale di Apple sul mercato dei mobile devices.

In Corea del Sud, secondo fonti ben vicine all’azienda confermate dall’autorevole “Wall Street Journal”, gli sviluppatori e gli ingegneri già si sono messi al lavoro per la creazione di uno speaker omologo, se non anche meglio, dell’HomePod. L’idea è quella di creare un prodotto ideale per l’uso casalingo, un mix tra funzioni semplici (riproduzione musica, segnalazione temperatura ed orario) ed alta domotica.

Ovviamente, l’ipotetico speaker di casa Samsung dovrebbe funzionare con il neo arrivato Bixby, assistente virtuale dell’azienda asiatica.

Qui inizierebbero i primi dubbi sul prodotto, visto e considerando le difficoltà che Bixby sta attualmente affrontando nel suo sviluppo. L’AI è per ora disponibile solo sul mercato sudcoreano ed è presente solo in una ipotetica versione beta in lingua inglese. Gli ingegneri stanno trovando davvero molte complicazioni nel trovare la quadra del sistema e per tanto, prima di ragionare su un ipotetico speaker andrebbero prima risolte le grane che fanno ora di Bixby un vero e proprio flop.