samsung galaxy note 7

I progetti a breve termine di Samsung non prevedono solo la produzione di un nuovo top di gamma quale Note 8. Il brand sudcoreano in questo 2017 vuole rilanciarsi al massimo dopo la pessima pubblicità dello scorso anno dovuta ovviamente al flop arrivato da Galaxy Note 7 e dalle sue batterie esplosive. Per dar di nuovo linfa al suo profilo di marchio internazionale, Samsung – come vi abbiamo più volte anticipato – sta lavorando ad una versione rigenerata del phablet della discordia.

Il nuovo dispositivo nato sulle spoglie di Note 7 si dovrebbe chiamare, secondo le indiscrezioni, Galaxy Note FE dove FE sarebbe un riduttivo di “Fan Edition”. Come ovvio, essendo nient’altro che un prodotto rigenerato, questo device avrà le stesse caratteristiche dello smartphone uscito la scorsa estate. Avremo quindi uno schermo da 5,5 pollici all’occorrenza Full HD, doppia telecamera da 5 e 12 megapixel, 4 GB di RAM e 64 di memoria interna.

Non c’è però da rimanere delusi. Samsung ha previsto anche dei miglioramenti. Come prima cosa il device sarà dotato di Android 7.0 Nougat (in attesa di eventuale upgrade ad Android O). Altra grande novità potrebbe essere l’adozione dell’intelligenza Bixby (ad ora performante solo su Galaxy S8 in lingua coreana ed inglese).

Leggi anche:  Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge, come migliorare prestazioni e durata della batteria

Fari puntati poi sulla batteria. Come vi abbiamo annunciato anche per Galaxy Note 8, Samsung al fine di non ripetere gli errori dello scorso anno sta pensando ad una batteria meno potente ma più performante. L’elemento di Note FE dovrebbe avere una capacità da 3200 mAh.