Tre Italia
L’ennesima rimodulazione annunciata da Tre Italia colpirà gli utenti a partire dal prossimo 3 luglio…

Gli utenti Tre Italia devono nuovamente far fronte ad una nuova variazione contrattuale che il gestore ha da poco annunciato. Nello specifico questa nuova rimodulazione colpirà gli utenti che al momento dispongono dei piani tariffari Power10 e Power15. Questi piani praticamente saranno mandati in pensione a partire dal 3 luglio 2017. A partire da tale data gli utenti che hanno i piani tariffari a consumo sopraccitati passeranno in modo automatico al piano Power29, ben più caro.

I dettagli della nuova rimodulazione Tre Italia

Nella fattispecie il piano Power29 prevede la seguente tariffazione che viene applicata al traffico voce, agli SMS inviati e al traffico Internet:

0,29 euro al minuto per le chiamate verso tutti i numeri nazionali, sia di rete fissa che di rete mobile, senza costi per lo scatto alla risposta;
0,29 euro per ogni SMS che l’utente invierà verso un qualsiasi numero nazionale;
0,20 euro ogni 20MB di traffico dati. Non sono previsti costi per l’apertura della sessione.

Come indica lo stesso gestore in una nota ufficiale pubblicata sul proprio sito web: “Le modifiche saranno applicate a partire dal 3 luglio 2017 e sarà possibile recedere dal servizio e/o passare ad altro operatore senza penali entro il 2 luglio 2017, esplicitando la causale ‘Modifica Power10/Power15’ con le seguenti modalità: inviando una raccomandata A.R. all’indirizzo: Wind Tre S.p.A. Casella Postale 133 – 00173 Roma Cinecittà oppure tramite comunicazione dalla propria casella di posta elettronica certificata all’indirizzo e-mail servizioclienti133@pec.h3g.it”.

Quella che vi abbiamo appena descritto è solo una delle ultime rimodulazioni annunciate da Tre Italia (e non solo) in questi ultimi mesi. Chissà cosa pensano gli utenti di tutte queste modifiche coatte che i vari operatori annunciano come fulmini a ciel sereno… Sicuramente non faranno i salti di gioia!