LG G6 MWC 17
Finalmente è arrivato il giorno di LG G6, esaminiamo a mente fredda le specifiche del nuovo flagship coreano presentato pochi minuti fa al Mobile World Congress 2017 di Barcellona.

 

Finalmente lo abbiamo visto, la conferenza LG, in occasione del Mobile World Congress 2017 di Barcellona, è appena terminata e il nuovo flagship dell’azienda coreana, G6 ha letteralmente dominato la scena. LG G6 è proprio come ce lo aspettavamo, un device potente, con uno schermo fantastico e con un design davvero accattivante.

 

LG G6

 

Poteva essere più potente? La risposta è: certamente sì. Tuttavia, considerando le caratteristiche non in senso assoluto ma in relazione a usabilità e fluidità del dispositivo, i vari SoC Snapdragon 835, 8 GB di RAM e tagli di memoria abnormi, che probabilmente saranno presenti sui device della concorrenza (leggasi Samsung Galaxy S8), sono sì un plus ma non diventano più una conditio sine qua non se un telefono dalle caratteristiche di LG G6 può essere venduto ad un prezzo molto inferiore. Il succo del discorso un po’ tortuoso è semplice, vale la pena risparmiare 200-300 euro se comunque le caratteristiche di un device sono ottime anche se non il top del top.

La feature che rende LG G6 uno smartphone fuori dal comune è sicuramente il tanto osannato display, un pannello da Full Vision da 5.7″ di diagonale e dalla risoluzione stupefacente Quad HD da 2880 x 1440 pixel. Signori, fino a nuove uscite future, ci troviamo davanti al miglior display che si sia visto fino a questo momento in ambito mobile. Come avevamo già visto nel video teaser pubblicato qualche giorno fa dalla stessa LG sui suoi canali social, una delle peculiarità di questo pannello è il suo aspect ratio a 18:9 che lo rende divisibile in due quadrati perfetti pensati per il multiwindows.

 

 

Il lite motiv della conferenza è stato “A bigger screen but not a bigger phone”, con l’accento dunque posto sulle dimensioni generose dello schermo che, grazie ai bordi molto sottili e al nuovo aspect ratio che dà al device una forma più affusolata, rende G6 molto comodo da tenere in mano. In buona sostanza, come spiegato in conferenza, avremo un display da 5.7″ con un corpo dalle dimensioni standard di un 5.2″. Oltre a queste, già di per sé fantastiche caratteristiche, questo display stupefacente è il primo in assoluto nel mondo mobile a supportare la tecnologia Dolby Vision, che porta ad immagini molto più definite e colori super vividi rendendo l’esperienza di visione molto più immersiva.

 

 

Per quanto riguarda il design, già anticipato anch’esso da un video teaser, è un elogio minimalista, LG G6 è uno smartphone che appare decisamente più pulito rispetto al suo predecessore G5, è un device compatto che non presenta ‘sporgenze’ di alcun tipo, con una linea molto semplice ma contemporaneamente molto efficace. Il device, inoltre, arriverà in 3 colorazioni: Ice Platinum, Astro Black e Mystic White.

Leggi anche:  LG V30 disponibile all'acquisto in Italia, ma a che prezzo?

 

 

Confermate le caratteristiche annunciate di resistenza all’acqua con la certificazione IP68 e di resistenza alla polvere. Per quanto riguarda il comparto batteria, G6 monta una batteria da 3300 mAh che, insieme alla struttura interna, pensata appositamente per la sicurezza, per il raffreddamento tramite heat pipe, e volta quindi ad un consumo molto basso, assicurerà la sicurezza in primis dell’utente, visti i disastri recenti della concorrenza, e una durata della batteria maggiore rispetto a quella di device concorrenti dotati di batterie più capienti.

 

 

Passando al lato squisitamente tecnico, come anticipato prima, G6 sarà probabilmente un gradino sotto al prossimo Galaxy S8 ma garantisce comunque delle prestazioni straordinarie, la scheda tecnica ufficiale appena sfornata comprende:

  • CPU: SoC Qualcomm Snapdragon 821
  • RAM: 4 GB
  • Display: 5.7″ QHD+ 18:9 con risoluzione 2880 x 1440 – 564 ppi
  • Memoria interna: 32 GB / 64 GB UFS 2.1 espandibile via microSD
  • Fotocamera posteriore: Dual camera da 13 mp f/1.8 OIS 13 mp f/2.4 grandangolare fino a 125°
  • Fotocamera frontale: 5 mp
  • Batteria: 3300 mAh con Quick Charge 3.0
  • OS: LG UX 6.0 basata su Android 7.1
  • Connettività: Porta USB Type-C, lettore di impronte digitali, radio FM.

 

 

Parlando del comparto fotografico, G6 monta due sensori posteriori da 13 megapixel di cui uno grandangolare in grado di catturare un angolo di campo dall’ampiezza di 125 gradi. Il tutto coadiuvato da un Flash LED Dual-Tone, da uno stabilizzatore ottico d’immagine e da un autofocus laser e zoom ottico. Insomma, specifiche hardware di primissimo livello. Anche la fotocamera frontale monta un sensore grandangolare con un angolo di campo da 100 gradi, ed un sensore da 5 megapixel.

 

 

Per quanto riguarda l’AI, LG G6 sarà il primo device non-Pixel a montare la nuovissima AI di Google, Google Assistant. Ottima mossa quindi da parte di LG che va sul sicuro affidandosi all’AI di Google.

 

 

Dal punto di vista software, LG ha voluto regalare ai propri utenti ben 6 giochi Android preinstallati, ossia Temple Run 2 Lost Jungle, presentato proprio in occasione della conferenza, Spiderman Unlimited, Cookie Jam, Crossy Road, SimCity BuildIt e Genies & Gems.

 

 

LG ha puntato moltissimo sull’usabilità del software, secondo l’azienda coreana, G6 porterà al top questa caratteristica tramite l’ergonomicità del device e il software, la LG UX 6.0 basata su Android 7.1 Nougat, ottimizzato per un uso rapido e intuitivo, soprattutto in multiwindows.

 

 

Insomma, tanta carne al fuoco per LG che con G6 punta davvero al top, Apple, Samsung e Huawei sono avvisate, l’appuntamento è fissato con gli approfondimento di TecnoAndroid in uscita nelle prossime ore!