Samsung Galaxy A5 2016 continua sulla buona strada intrapresa dall’azienda sudcoreana con la prima serie della nuova line up presentata lo scorso anno. Migliorati ancora i materiali e poche altre caratteristiche, il prezzo ufficiale è di 429€.

Presentati lo scorso anno i nuovi Galaxy A hanno subito colpito per il buon rapporto qualità/prezzo. Quest’anno è arrivata la seconda versione e la qualità generale è migliorata con prezzi in linea rispetto ai modelli precedenti.

Materiali, dimensioni, display

Samsung Galaxy A5 2016
Samsung Galaxy A5 2016 – unboxing

Ormai Samsung ha intrapreso la strada di materiali di pregio per i suoi dispositivi e in questo il Galaxy A5 2016 sposa perfettamente questa filosofia. Il vetro è presente anche nella parte posteriore e il telaio è in alluminio. Se da un lato questo conferisce al device un aspetto premium dall’altro ha lo svantaggio di scivolare molto, su qualunque superficie.

Il display ha una diagonale di 5,2 pollici con una risoluzione FullHD con densità pari a 424 ppi e pannello SuperAMOLED. I colori sono molto vivi ed è ottimo il comportamento alla luce del sole anche grazie al lavoro del sensore di luminosità che si adatta perfettamente ai cambiamenti di luce.

Le dimensioni sono di 144.8 x 71 x 7.3 mm per un peso di 155 grammi. I materiali utilizzati vanno ad incidere sul peso che risulta comunque ben bilanciato. Lo sblocco del device non sempre è immediato e capita di dover strisciare il dito un paio di volte prima di riuscire ad attivare l’A5.

Hardware e software

La scelta del processore è ricaduta su un Cortex-A53 con clock a 1.6 GHz, octa-core a 64 Bit con 2GB di RAM e 16 GB di memoria interna occupati per 6 GB dal sistema operativo. Dunque, ottima la scelta di poter installare una microSD esterna con capacità fino a 128GB.

Screen Galaxy A5 2016 (2)

Il software è basato su Android 5.1.1 Lollipop con la classica interfaccia TouchWiz di Samsung. La personalizzazione da parte del produttore è ben nota e non presenta grandi sorprese. Presente la funzione Movimenti e controlli, i temi e la radio FM diventata una rarità sui device dell’azienda.

Screen Galaxy A5 2016 (3)

La batteria da 2900 mAh consente di poter utilizzare fino a sera il Galaxy A5 2016 e con le funzioni di risparmi energetico e di risparmio energetico avanzato. Grazie alla funzione di ricarica veloce è possibile si può “sopravvivere” oltre la giornata anche con piccoli cicli di ricarica.

Screen Galaxy A5 2016 (7)

Fotocamera e multimedia

Galaxy A5 2016

La fotocamera posteriore è dotata di un sensore da 13MP e flash a LED. Con un doppio tocco sul tasto centrale fisico si ha accesso diretto alla fotocamera da qualunque schermata anche con device in stand by. Le immagini realizzate dal dispositivo sono di buon livello qualitativo con colori naturali, buone anche quelle realizzate con il flash. Presente rumore digitale solo negli scatti con scarsa illuminazione.

Galleria fotografica

Le modalità a disposizione non solo molte oltre l’HDR, Notte, Scatto multiplo, Pro (che consente di variare manualmente i parametri) e panorama; se ne possono scaricare altre dal Galaxy App. Per la fotocamera anteriore troviamo anche la funzione Selfie panoramico per un selfie caratterizzato da tre scatti assemblati in una sola foto.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S8, come installare la beta 2 di Android 8.0 Oreo

Screen Galaxy A5 2016 (4)

I video hanno una risoluzione massima in FullHD sia per la fotocamera anteriore che quella posteriore. I video hanno un ottima audio e non risento di eccessivo rumore anche con zoom al massimo.

Prova video FullHD:

La parte multimediale è in grado di gestire video in tutte le estensioni più diffuse e con risoluzione fino al 4K. Sia i file audio che video sono riprodotti con un ottimo sonoro grazie allo speaker di sistema, dalla qualità eccellente, posizionato sul bordo inferiore.

Connettività, rete e browser

Al Galaxy A5 2016 non manca proprio nulla: WiFi 802.11 a/b/g/n, bluetooth 4.1, A-GPS/GLONASS, NFC. La rete dati è attivabile fino al 4G LTE con velocità di download fino a 300 Mbps e in upload fino a 50 Mbps.

Screen Galaxy A5 2016 (5)

Il browser personalizzato da Samsung ha subito diverse migliorie negli anni e oggi è arrivato ad una configurazione con i tasti, per la gestione dell’app, in basso a portata di dita. La velocità di apertura è molto buona così come il pinch to zoom in e out, meno la velocità di scorrimento che è rallentata di proposito un po’ come avviene sui dispositivi con iOS.

Parte telefonica e messaggistica

Di buona qualità sia il segnale che le chiamate in capsula e tramite le cuffie. In vivavoce lo speaker si dimostra ancora un ottimo alleato. Il tastierino numerico consente la ricerca rapida in rubrica.

Screen Galaxy A5 2016 (6)

Oltre ad SMS ed MMS presenti un client mail per la gestione delle cartelle IMAP e POP e 3. Anche in questo caso l’azienda sudcoreana ha modificato nel tempo la propria applicazione arrivando a quella odierna molto più rapida e versatile nell’utilizzo. La tastiera rimane un fiore all’occhiello per i dispositivi Samsung e anche in questo caso non è da meno. Troviamo i numeri in prima funzione, ma nessuna possibilità di variare la dimensione e posizione come accade in altri modelli, è probabile che sia una scelta dovuta alle dimensioni ancora accettabili del display.

Test benchmark

Conclusioni

Il Galaxy A5 2016 si discosta poco dal modello precedente. Sono migliorate la risoluzione del display, il processore ed è stato utilizzato il vetro anche per la parte posteriore del dispositivo. Tutto funziona bene anche se ci sono casi in cui il display non è istantaneo nello sblocco e la tastiera rimare attiva anche quando si chiude l’app in cui la stavamo utilizzando, nulla di particolarmente gravoso.

Il prezzo rimane un fattore determinante per un dispositivo che non è un top di gamma. 429€ il prezzo ufficiale sembra troppo alto nell’attuale panorama dove è possibile trovare dispositivi dei concorrenti, altrettanto validi, a prezzi molto aggressivi. Le impressioni sono positive e se in rete si riuscirà a trovarlo un centinaio d’euro in meno ne vale sicuramente la pena.