nexus

Grazie ad un test svolto tramite GeekBench sul Huawei Nexus 6P, sono state evidenziate le ottime prestazioni dello smartphone alle prese con gli algoritmi di crittografia.

Lo scorso anno uno degli argomenti più discussi sul Nexus 6 era quello relativo alla crittografia, questo perché aveva un impatto davvero molto importante sulle prestazioni del terminale. Sul phablet di Motorola tutti gli algoritmi di crittografia erano gestiti da un hardware dedicato appositamente a questo, mentre su Nexus 6P è il software a gestire tutto. I risultati del benchmark hanno evidenziato come tra i due phablet è proprio quello di Huawei che ha raggiunto i migliori risultati in tutti i comparti.

Nexus 6P

Il Nexus 6P ottiene punteggi davvero migliori sul protocollo AES e AES multicore: 631 (single) e 3900 (multi) contro i 100 e i 390 del Nexus di Motorola. Sul protocollo SHA-2 i due terminali quasi si equivalgono. In single core il Nexus 6 è ancora in vantaggio di poco, mentre in multicore riesce a spuntarla il Nexus 6P, sembre davvero di poco.

Ovviamente questi sono benchmark fatti di numeri, difficile capire nell’esperienza d’uso reale cosa cambierà e se realmente l’ultimo arrivato offrirà prestazioni tangibili migliori in questo ambito. Per la valutazione vera e propria bisognerà quindi attendere di avere il Nexus 6P, così da capire come realmente si comporti nell’utilizzo quotidiano.

Leggi anche:  Android 8.1 Oreo disponibile per Nexus 6P, 5X e i Pixel: come aggiornare