smartphone

I QR Code si sono diffusi in modo esponenziale grazie all’arrivo degli smartphone e proprio la combinazione dei due consente di poterne fare usi diversi, ultimo e rivoluzionario prelevare contanti in banca senza bancomat.

I QR Code, acronimo per Quick Response Code (codice di risposta rapida), sono dei codici a barre bidimensionali che possono essere letti dagli smartphone grazie ad opportune applicazioni e all’uso della fotocamera per inquadrare il codice. In essi si possono registrare diversi tipi di informazione, ad esempio provate a scansionare il QR Code presente nell’immagine di copertina all’interno è stato inserito un link.

QR Code e smartphone: rivoluzione nei pagamenti

smartphone

 

Proprio grazie a questa capacità e alla loro versatilità sono utilizzati per trovare informazioni sui prodotti, si trovano quasi su qualunque prodotto acquistiate, oppure per scaricare musica o ascoltarla on line. Unicredit ha quindi sfruttato le capacità dei QR Code e il fatto che tutti o quasi hanno uno smartphone per realizzare quello che è stato definito un “prelievo smart”. In poche parole si prenota tramite l’app mobile banking un prelievo da fare allo sportello ATM dove inserendo le credenziali comparirà proprio un QR Code da scansionare con lo smartphone in modo che si possa autorizzare il pagamento della somma richiesta.

Con i QR Code e gli smartphone si possono anche acquistare i biglietti o gli abbonamenti per i mezzi pubblici anche se al momento le città in cui si può fare sono ancora poche Milano, Cagliari, Padova, Genova e Roma. Tramite smartphone si può acquistare il biglietto pagando tramite carta di credito o prepagata e viene generato un codice QR da far scansionare ai lettori ottici di autobus o dei tornelli della metropolitana.

Con lo smartphone si può fare di tutto e se utilizzato in combinazione con altri strumenti come i QR Code le possibilità aumentano a dismisura, cosa si potrà ancora realizzare con i nostri amati device? Avete idee?