stonex

Stonex One, il nuovo smartphone dell’azienda italiana sta per essere messo in vendita, anche se una data precisa ancora non si conosce così come anche il prezzo; i pre-ordini partono il 20 maggio.

Non abbiamo dato molte notizie sul nuovo prodotto realizzato dall’azienda italiana Stonex in quanto le informazioni centellinate nel tempo per creare hype non ci entusiasmano e perché avremmo avuto poco da dire. Ora che le caratteristiche tecniche e il prezzo orientativo si conoscono possiamo parlarne in modo più concreto e fare anche alcune considerazioni sulle scelte di marketing dell’azienda.

Stonex One, lo smartphone.

Le caratteristiche tecniche del One il nuovo smartphone top di gamma dell’azienda ha delle caratteristiche molto interessanti, soprattutto se paragonate al prezzo. Prezzo che al momento è solo orientativo e inferiore ai 330€ e viste le caratteristiche non è affatto male anche se si tratta di uno smartphone con processore Mediatek. Vediamo il dettaglio delle caratteristiche.

  • processore MTK 6795, 64bit, True Octa-core con velocità di clock a 2.0 GHz;
  • Tecnologia multiprocessore per prestazioni eccezionali con bassissimo consumo energetico e controllo termico;
  • RAM: LPDDR3, 3 GB, clock 1866 MHz. ROM: 32 GB eMMC 5.0;
  • Slot per SD esterna fino a 64 GB;
  • fotcamera Sony IMX230 da 21Mpx (5344×4016) con 192 punti di messa a fuoco del tipo a rilevamento di fase, CMOS da 1/2.4″, tecnologia HDR integrata, anche nei video;
  • Registrazione video con risoluzione fino a 1080p a 60 FPS e lo slow motion fino a 720p a 120 FPS;
  • Display AGC Dragontrail da 5.5″, Quad HD con risoluzione 2560×1440 e densità a 534dpi;
  • Batteria da 3000 mAh

Rom stock di Android Lollipop: nasce “Ciao OS”, Stonex parla di modding infinito anche questo aspetto è da chiarire.

Stonex One, il marketing.

L’azienda brianzola si è affidata a Francesco Facchinetti per il markentig, per lanciare il nuovo prodotto soprattutto tra i più giovani, almeno questo dovrebbe essere il target di chi segue questo personaggio. Facchinetti vestito con jeans e camicia blu si atteggia a guru hi-tech, una sorta di Steve Jobs all’italiana che dispensa nozioni sul blu di Yves Klein, lo stesso colore dello Stonex One.

La strategia utilizzata è qualcosa di già visto con il OnePlus One, caso strano che ci sia il “One” in entrambi i nomi degli smartphone. Proprio come OnePlus anche Stonex ha puntato molto sulla comunicazione on line più che sui classici metodi pubblicitari, qualcosa che già con OnePlus ha stancato.

Il One di Stonex sarà prodotto in edizioni limitate con il preordine gratuito e con una disponibilità iniziale di 10.000 pezzi nella prima edizione limitata, il cui #hashtag verrà svelato dal 20 maggio. Si, ogni One avrà nel nome l’hashtag di un personaggio famoso.

Stonex One, come finirà?

Le caratteristiche tecniche sono importanti anche se la scelta del processore potrebbe lasciare l’amaro in bocca a qualcuno, Mediatek è migliorata tantissimo e sono certo che migliorerà ancora, ma non si può negare che i suoi processori sono montati su dispositivi cinesi o di marche blasonate, raramente, di fascia bassa. Tutte le altre caratteristiche ci ricordano che il device è prodotto in Cina, certo come tanti altri, ma al momento non fa gridare al miracolo.

La scelta di affidarsi ad un personaggio come Facchinetti ha sicuramente destato l’interesse della comunità che lo segue, ma non sappiamo se è riuscito ad arrivare anche al di fuori di questa, lo scopriremo solo con il tempo. Di certo il personaggio è controverso e la vicenda di qualche tempo fa (chi segue youtube e gli youtuber italiani di sicuro sa di cosa sto parlando) lo dimostra.

Credo che per un’azienda il miglior modo per vendere sia rendere i propri clienti soddisfatti. Per acquisirne di nuovi occorre produrre prodotti validi e ad un prezzo concorrenziale senza il bisogno di un marketing ritrito, vedremo se lo Stonex One si dimostrerà un prodotto valido in grado di soddisfare i clienti.