nvidiaceo
L’eterna lotta dei brevetti non conosce tregua, non esiste giorno in cui un produttore non crei un brevetto o che non minacci cause per eventuali brevetti violati, ora tocca di nuovo a Samsung, ma anche a Qualcomm andare in tribunale, vediamo i dettagli!

Il tutto riguarderebbe ben sette brevetti posseduti da Nvidia, i quali come possiamo ben immaginare, riguardano la GPU, in quanto Nvidia lavora in quel campo. L’accusatore, avrebbe persino cercato di risolvere i problemi tramite inviti a riunioni, assemblee private e molto altro, ma come detto da Shannon, di Nvidia, Samsung non lo ritiene un problema proprio in quanto non è produttrice dei componenti che violano suddetti brevetti, buttando quindi la colpa su chi fornisce componenti a Samsung, tra cui ovviamente Qualcomm, che come sappiamo, fornisce SoC al colosso coreano.
L’accusa appunto come detto prima, è l’uso di brevetti creati da Nvidia sulla scheda video di terminali quali Galaxy Note 4, Galaxy Note Edge, Galaxy S5, Galaxy S4, Note 3, Galaxy Tab S, Note Pro e molti altri, insomma, non proprio una piccola cerchia di dispositivi come possiamo immaginare e soprattutto device moderni, basti pensare che il Galaxy Note 4 non è ancora uscito nei negozi di tutto il mondo!

Cosa farà Samsung?
Beh, ancora non si è pronunciata, ma a giudicare dalla gravità dei fatti crediamo che opterà per una risoluzione pacifica e quanto prima, infatti siamo certi che non vorrebbe per nulla veder bannati dai suoi principali mercati i suoi device, soprattutto considerando gli ultimi avvenimenti un tantino tempestosi per lei in borsa, ovviamente, crediamo che il tutto si risolverà semplicemente pagando il compenso dovuto per tali brevetti ad Nvidia, quello che non possiamo prevedere però è che se a farlo sarà Samsung o Qualcomm!

Voi cosa ne pensate?
[via]