Android-and-Me10-630x342

Android, come ben sapete, non è una creatura vera e propria di Google, ma venne acquistata dall’azienda nel lontano 2005. Il successo degli anni successivi lo conoscete benissimo, ma forse non sapete le cifre della trattative.

La storia è una di quelle da ricordare: Andy Rubin, capo della startup Android all’epoca, propose il nuovo sistema operativo a Samsung, ma la risposta fu una sonora risata, ritenendo Android tutt’altro che interessante. Come conseguenza Rubin contattò Larry Page e fissarono un appuntamento. All’incontro venne mostrato il funzionamento della piattaforma, ma sopratutto si fece un rapido ragionamento: sul mercato erano disponibili circa 700 milioni di cellulari, in confronto ai 200 milioni di PC, questo era il potenziale del sistema.

Page, dal canto suo, affascinato dalla proposta, non decise di finanziare il progetto, ma bensì acquistarlo in toto alla “modica” cifra di 50 milioni di dollari. A partire dall’estate del 2005, il giovane Rubin ed altri dieci ingegneri si trasferirono immediatamente da Google e, dopo aver speso circa 10 milioni di dollari per registrare brevetti, iniziarono a diffondere quello che oggi è il sistema operativo più utilizzato al mondo.

Leggi anche:  WhatsApp, ecco come liberare spazio in memoria grazie a questa nuova funzione

Intelligente come investimento, non trovate?

via