Nvidia DeepFake

È meglio tenere gli occhi sullo schermo o in webcam? O su entrambe le parti? Questo è il quesito che probabilmente si sono fatti nei laboratori di sviluppo di NVIDIA Broadcast, che ora può farvi anche il deepfake agli occhi con questa nuova funzione.

Di fatto, durante i mesi, il tool per lo streaming di NVIDIA è riuscito ad avere sempre più attenzione da parte degli utenti di tutto il globo, in special modo grazie alle sue potenzialità esclusive per GPU NVIDIA RTX. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

 

EyeContact di NVIDA, il deepfake che provoca inquietudine negli utenti

Ciò che realmente suscita interesse negli utenti della nuova build 1.4.0 è senza ombra di dubbio EyeContact. Come accennato prima, consente di applicare un effetto deepfake allo sguardo della persona per deviarlo completamente in camera, anche se magari sta guardando il monitor nel corso di un gameplay molto impegnativo.

In più, vanno ad aggiungersi anche dei miglioramenti agli effetti di rimozione e modifica dello sfondo, i quali ora prevedono un utilizzo molto ampio di informazioni di tipo temporali. Ciò permette una maggiore efficienza nella gestione dei bordi per poter ottenere dei risultati più precisi e morbidi.

Ovviamente, come accade in tutti gli aggiornamenti, anche in questo caso vedremo dei miglioramenti apportati direttamente all’app, oltre che a un nuovo filtro vignetta che oscurerà i bordi dell’inquadratura.

Per i più curiosi, tutte le informazioni del caso sono rintracciabili alla fonte. Alternativamente, potete anche sbirciare la nuova funzionalità EyeContact direttamente nel video in calce all’articolo.

Articolo precedenteWhatsApp, scoperto il metodo per mantenere private le vostre conversazioni
Articolo successivoSvezia, scoperto il più grande giacimento di terre rare d’Europa
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.