La componente più importante all’interno di uno smartphone è senza alcun dubbio la sua batteria, quest’ultima è infatti necessaria per alimentare tutte le altre componenti del device rendendolo dunque il dispositivo Smart a cui siamo abituati.

Al pari della sua importanza abbiamo però anche la sua fragilità, essendo infatti la batteria composta da Celle agli ioni di litio è fortemente suscettibile di svariati tipi di insulti: chimici, elettrici e fisici, i quali possono minarne la salute soprattutto se accostati a una cura per proprietario non proprio eccellente.

Effettivamente l’atteggiamento del proprietario ha un ruolo decisamente gravoso sulla salute della batteria, quest’ultimo infatti con le proprie azioni può contribuire ad allungarne la durata di vita oppure minarne la salute portandola ad un rapido deterioramento.

 

Le abitudini più deleterie

Nel mondo sono diffuse numerose abitudini dannose per la batteria, ma la più diffusa di tutte e senza ombra di dubbio ricaricare il cellulare mentre esso è acceso, tale pratica può portare infatti ad un eccessivo accumulo di calore il quale può andare a danneggiare interamente il pacco energetico recando gravi danni, tutto ciò viene ulteriormente esacerbato se si ha l’abitudine di caricare il cellulare con la cover a bordo, quest’ultima isolando il device non consente al calore di entrare ma nemmeno di uscire portando dunque ad un accumulo potenzialmente pericoloso.

Oltre a ciò dobbiamo considerare anche l’utilizzo di soli I caricatori rapidi, l’elevato amperaggio infatti deleterio per la batteria dal momento che genera grandi quantità di calore che se non smaltiti possono ledere le celle al litio.

Un’ultima attività Che di certo non fa bene alla salute della batteria è quella di esporre il cellulare a temperature estreme, le celle al litio infatti soffrono l’estremo freddo e l’estremo caldo, dunque in estate è meglio non lasciare il cellulare al sole mentre in inverno è meglio non lasciarlo su superfici troppo fredde.