Gli smartphone al giorno d’oggi rivestono un ruolo di primaria importanza all’interno della vita di ognuno di noi, essi ci consentono infatti di gestire interamente il nostro alter-ego digitale, permettendoci di compiere svariate azioni, dal postare una foto sui social a guardare una serie TV.

Tutto ciò li porta ogni giorno a smistare e a far transitare nelle loro memorie una cospicua quantità di dati, alcuni dei quali per necessità rimangono poi salvati nel dispositivo, tale processo però nel tempo porta ad un fisiologico accumulo che si traduce in un patologico rallentamento del nostro dispositivo, saturo ormai dai troppi dati.

Se questa è la situazione che vi ritrovate a dover affrontare con il vostro device, o se magari quest’ultimo è anche infetto da qualche malware, eccovi una guida per poterlo rigenerare completamente in pochi passi.

 

Menu recovery

Per poter rigenerare il vostro smartphone innanzitutto spegnete lo, dopodiché rimuovete SD card e sim, per poi riaccenderlo tenendo premuta la combinazione tasti Power e volume più, così facendo il dispositivo accederà al menù recovery, all’interno del quale spostandomi con i tasti volume, dovrete selezionare le voci wipe data factory reset e wipe dalvik cache, per poi riavviare il dispositivo.

Una volta terminato il riavvio, che noterete durerà più del solito, potrete osservare come lo Smartphone si è ritornato a uno status paragonabile a quello presente in confezione, ogni personalizzazione sarà dunque eliminata il vostro smartphone sarà completamente libero da ogni dato superfluo, malware compresi, ritornando dunque ad un funzionamento fluido e scorrevole.